Riportati casi "dermatomicosi"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

11/745. phaeohyphomycosis nei pazienti di trapianto del rene.

    I funghi di Dematiaceous sempre più stanno riconoscendi come agenti patogeni nei destinatari del trapianto dell'organo. Questa ricerca segnala cinque casi del phaeohyphomycosis sottocutaneo che si sono presentati in cinque destinatari del trapianto del rene nell'unità renale al San Vicente de Paul Hospital, Medellin, colombia. I funghi del genere exophiala sono stati isolati in tre casi, ma l'agente non è stato identificato in due casi. I medici sono probabili sviluppare la consapevolezza aumentata della manifestazione clinica dell'infezione con i funghi dematiaceous poichè la popolazione degli ospiti immunocompromised continua a svilupparsi. ( info)

12/745. granuloma di Dermatophytic causato dal canis del microsporum in un destinatario cuore-polmoni.

    Presentiamo una cassa del granuloma dermatophytic causata dal canis del microsporum in un destinatario cuore-polmoni. Questo uomo di 66 anni è stato veduto per i pustules e le papule erythematous sull'avambraccio. La diagnosi è stata ritenuta sospetto dopo esame istologico che mostra che un infiammatorio si infiltra in nel derma superiore con le cellule giganti che contengono gli elementi fungosi intracitoplasmici. Le colture della biopsia della pelle hanno confermato la diagnosi che identifica il canis del M. Il nostro caso dà risalto alla possibilità delle infezioni dermatophytic profonde in pazienti immunocompromised. Ci sono soltanto 4 rapporti supplementari dell'infezione del canis del M. responsabile dell'invasione del derma in tali pazienti. La partecipazione del follicolo probabilmente spiega queste lesioni cutanee dovuto la progressione del dermatofita dal follicolo di capelli al derma. Nella nostra osservazione la terapia antifungosa d'attualità da solo era infruttuosa e il fluconazole sembra essere il trattamento della scelta per queste infezioni cutanee cutanee dilaganti del canis del M. ( info)

13/745. mucormicosi, un'infezione micotica opportunistica minacciosa.

    La mucormicosi è un'infezione opportunistica micotica rara e dilagante, accadente principalmente nei pazienti propensi, pricipalmente nei diabetici e negli individui immunocompromised. Lo sviluppo di questa infezione da fungo è frequentemente mortale a meno che il trattamento aggressivo sia iniziato, o predisponendo i fattori sono trattati. Il nostro primo paziente era un diabetico conosciuto che ha avuto coma ketoacidotic all'ammissione, complicata con la mucormicosi polmonare e la resezione chirurgica stata necessaria ha seguito dalla terapia antimicotica. Il secondo paziente non ha sopravvissuto alla sua anemia aplastica severa (con neutropenia) ed al hemochromatosis (trattato con il desferrioxamine), complicato con un'infezione sistematica del rhizopus, malgrado il trattamento con anfotericina B ed i fattori distimolazione. ( info)

14/745. Rapporto di caso. phaeohyphomycosis cutaneo causato dal oxysporum del cladosporium.

    Il caso di una donna di 66 anni con la sindrome di cushing e di una storia di un anno delle lesioni papulo-nodulari sul giusto piedino è segnalato. La biopsia ha rivelato i hyphae settati e lievito-come le cellule in lesioni dermo-hypodermal granulomatose. La coltura dei frammenti di biopsia sull'agar del glucosio di Sabouraud senza cicloesimmide ha prodotto le colonie che erano verde verde oliva su superiore e su nero-verdastro sotto. In base ai risultati del microscopio ed all'osservazione di microscopia elettronica di esame dei frammenti delle colonie, una diagnosi del phaeohyphomycosis cutaneo dovuto il oxysporum del cladosporium è stata fatta. Il paziente inizialmente è stato curato con itraconazole, che ha condotto a miglioramento clinico, ma il recupero micologico è stato ottenuto dopo un corso di ketoconazole, reso necessario dalla presenza di adenoma pituitario. A nostra conoscenza, questo è il primo caso segnalato del phaeohyphomycosis sottocutaneo dovuto Cl. oxysporum. ( info)

15/745. Uno scoppio epidemico di folliculitis di malassezia in tre pazienti adulti in un'Unità di Cure Intensive: un'infezione nosocomial precedentemente non riconosciuta.

    PRIORITÀ BASSA: malassezia è un fungo lipofilico trovato comunemente in pelle umana normale. L'infezione del follicolo di capelli dal furfur del malassezia si presenta in pazienti con la predisposizione dei fattori quali il diabete o l'immunosoppressione, o chi stanno subendo il trattamento antibiotico. Il folliculitis del furfur di malassezia è un'infezione nosocomial rara che può essere associata con la trasmissione del fomite. metodi: Abbiamo esaminato le lime cliniche di tre pazienti adulti da un'Unità di Cure Intensive (ICU) che ha sviluppato simultaneamente il folliculitis con l'infezione di malassezia. Specificamente abbiamo analizzato la predisposizione i fattori, i tipi di trasmissione possibili, le caratteristiche delle lesioni cutanee, i risultati delle biopsie e delle colture, il trattamento e del risultato paziente. RISULTATI: I tre pazienti maschii erano in basi ed in vicini tutti i fattori avuti che li hanno predisposti ad immunosoppressione di fondo. Simultaneamente e nelle ore di a vicenda, hanno sviluppato le papule e i pustules follicolari erythematous sul fronte e sulla cassa. Le biopsie della pelle hanno rivelato un folliculitis acuto con il tondo abbondante ai lieviti ovali di microm fino a 5 di diametro. Macchie per i funghi (Schiff' acido peryodic di s, Grocott e lieviti germoglianti unipolari rivelatori d'argento del methenamine) numerosi senza hyphae, costanti con il furfur del M. Le colture convenzionali erano negative. La diagnosi di folliculitis dal furfur del M. è stata stabilita ed il trattamento antifinigal è stato iniziato, con risultato sufficiente della dermatosi. Dopo questo scoppio, le misure asettiche ed igieniche del personale di sanità del ICU sono state esaminate e corrette. CONCLUSIONI: L'emersione simultanea di questa infezione superficiale dal furfur del M. suggerisce la partecipazione del fomite. Questa dermatomicosi è un'infezione nosocomial rara in adulti, che a nostra conoscenza precedentemente non è stata segnalata. ( info)

16/745. Rapporto di caso: penicilliosis cutaneo dovuto il chrysogenum del penicillium.

    Un caso del penicilliosis cutaneo in un giovane, senza compromesso immunologico è segnalato. Le lesioni nel collo sono state caratterizzate da due punti pruriginous e non dolorosi rossastro-viola essudativi. Penicilliosis è stato diagnosticato dopo le ricerche di laboratorio di serie basate sull'osservazione dei hyphae da esame al microscopio e dall'istopatologia diretti. Colture del tessuto ottenuto dalle lesioni, colonie sviluppate della muffa con i conidi tipici del chrysogenum del penicillium, che era termotollerante a 37 gradi di C. Il trattamento con itraconazole riusciva e i 15 giorni dopo cessazione della terapia, nessuna ricorrenza dell'infezione è stata osservata. L'epidemiologia di questo tipo di micosi è commentata su, come pure la rarità delle infezioni prodotte da penicillium, proprio mentre agenti patogeni opportunistici. L'isolamento del chrysogenum del P. dalle lesioni cutanee è eccezionale. ( info)

17/745. mucormicosi cutanea primaria: una diagnosi da considerare.

    La mucormicosi cutanea primaria è un'infezione da fungo profonda, pricipalmente veduta in diabetici e negli oggetti immunocompromised. La diagnosi e la terapia veloci sono necessaria da evitare il risultato mortale. Descriviamo gli studi istopatologici e microbiologici completi sulla mucormicosi cutanea primaria in un uomo di 74 anni con parecchi fattori di rischio, quali la malattia polmonare ostruttiva cronica, l'acidosi respiratoria, l'anemia emolitica, la sindrome myelodysplastic ed il diabete iatrogenico, dovuto la terapia del corticosteroide. Ha sviluppato due cicatrici necrotiche cutanee sul suo piedino di sinistra. La mucormicosi è stata ritenuta sospetto e gli esemplari da sbrigliamento chirurgico sono stati studiati histopathologically e microbiologicamente che confermano la diagnosi clinica. L'anfotericina B è stata data d'attualità e per via endovenosa con conseguente guarigione completa dell'ulcera. I fattori di rischio e gli studi microbiologici sono paragonati a quelli nella letteratura corrente. È necessario in determinati casi da ritenere sospetto le infezioni di mucormicosi in diabetici, oggetti immunocompromised e perfino in individui in buona salute. La diagnosi ed il trattamento veloci sono importanti, ma dovrebbero essere basate sugli studi istopatologici e microbiologici completi, per stabilire il genere dell'agente causale. ( info)

18/745. trichosporonosis diffuso con il asahii del Trichosporon.

    Il fungemia di asahii del Trichosporon è stato associato con le lesioni multiple, purpuriche, papular sull'addome e le estremità in un uomo di 53 anni con la leucemia myeloblastic acuta. Istologicamente, i lieviti germoglianti sono stati dimostrati nel derma. Il fungo della lievito-forma è stato identificato come asahii del T. ( info)

19/745. Rapporto di caso. Refrattario cutaneo atipico di pseudallescheriosis agli agenti antifungosi.

    Segnaliamo su un destinatario maschio del trapianto di cuore di 65 anni che era al contrario in buone condizioni. Il paziente era secondariamente immunocompromised dovuto il cyclosporin, il prednisolone ed il azathioprine quando le lesioni cutanee pustolose diffuse con i margini erythematous successivamente si sono sviluppate sul suo avambraccio di sinistra. Non ci era la storia del trauma o della temperatura settica. Le colture batteriche erano sterili ed i risultati degli studi natali e culturali di ricerca erano negativi. Un esemplare di biopsia della lesione ha dimostrato il hyalohyphomycosis con i numerosi hyphae settati all'interno dei granulomi durante il derma. I tessuti sottocutanei non erano implicati. I piatti di coltura inoculati con il pus e la pelle dalla biopsia del punzone hanno mostrato lo sviluppo di una muffa che rende il boydii di pseudallescheria. La prova di sensibilità è stata effettuata con miconazole, ketoconazole e itraconazole mostranti la migliore attività in vitro contro il boydii del P. Nonostante il trattamento con itraconazole, il eritema e i pustules continuati per spargersi e la terapia sono stati cambiati a miconazole endovenoso. dovuto la progressione continua dopo 3 mesi di sbrigliamento chirurgico di terapia antifungosa è stato richiesto. Dopo 2 anni di follow-up, non ha avuto ricorrenza. ( info)

20/745. Intertrigo Interdigital dei piedi dovuto fusarium solani Terapia-resistente.

    Segnaliamo un caso del intertrigo bilaterale dei terzi e quarti spazi interdigital dei piedi in un maschio senegalese immunocompetent di 34 anni. Una diagnosi dell'infezione di fusarium solani È stata fatta. La terapia sistematica e d'attualità con il terbinafine ha condotto al recupero clinico ma non micologico. Poichè questa muffa è potenzialmente pericolosa per gli oggetti immunodepressed, la diagnosi precoce ed il follow-up rigoroso delle malattie di pelle causate da questo agente sono consigliabili. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)<- Indietro || Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'Dermatomicosi'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.