Riportati casi "endocardite"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

1/546. endocardite Stimolatore-relativa. Un rapporto di 7 casi e rassegna della letteratura.

    Segnaliamo su 7 pazienti con l'endocardite dello stimolatore cardiaco diagnosticata durante il workup di febbre di vecchia data. Le colture e l'ecocardiografia positive persistenti di anima hanno condotto alla diagnosi in 6 pazienti mentre l'analisi era diagnostica in un altro. I microorganismi causativi erano epidermidis dello stafilococco (3), lugdunensis dello stafilococco (1), pseudomonas aeruginosa (1), streptococco bovis (1) e streptococco mitis-Streptococco sanguis (1). L'embolia polmonare era presente in quasi 50% dei casi, una figura chiaramente più superiore precedentemente segnalato. In tutto solo 1 caso il metodo medico iniziale non riusciva ed il sistema di cadenza infine è stato rimosso così. Nessun dei casi sono ricaduto dopo la rimozione. Abbiamo esaminato la letteratura per quanto riguarda l'endocardite dello stimolatore cardiaco, specialmente riguardo al trattamento. ( info)

2/546. Whipple' cardiaco; malattia di s senza sintomi digestivi.

    Whipple' la malattia di s è una malattia sistematica che può interessare il cuore, causante la pericardite, la miocardite e l'endocardite valvular. Descriviamo un uomo di 43 anni senza sintomi gastrointestinali che hanno subito il rimontaggio della valvola mitrale ed aortica per l'endocardite, in quale una diagnosi di Whipple' la malattia di s è stata fatta al funzionamento. ( info)

3/546. infarto miocardico in pazienti con eritematoso di lupus sistematico con i risultati normali dall'arteriografia coronaria e senza vasculitis coronario--rapporti di caso.

    Gli autori presentano i casi di due giovani pazienti, di un uomo e di una donna, che hanno presentato con infarto miocardico, nell'assenza di malattia di cuore ischemica o nella stenosi delle arterie coronarie. La donna è stata conosciuta per avere eritematoso di lupus sistematico (SLE) per i 3 anni scorsi (gli anticorpi dei anticardiolipins dell'immunoglobulina la m. [IgM] era positiva), senza una storia dei fattori di rischio coronari. Ha presentato improvvisamente con dolore di cassa acuto su resto che ha durato 4 ore ed ha culminato nell'infarto miocardico della parete anteriore. È stata ammessa all'unità di cura coronaria, in cui nessun thrombolysis è stato dato. Non ha avuta prova ecocardiografica dell'endocardite dei Libman-Sacchi, ma l'infarto miocardico era evidente all'elettrocardiogramma (ECG). Il giovane ha avuto SLE (i anticardiolipins di IgM erano assenti, ma era positivo per gli anticorpi dell'anticoagulante di lupus), lui era iperlipidico, era un fumatore moderato e moderatamente obeso e non ha avuto storia della malattia di cuore ischemica. Ha presentato improvvisamente con un infarto miocardico acuto documentato da ECG, dagli enzimi e dal gammagraphy. In entrambi i pazienti, i risultati coronari di angiografia erano normali e la biopsia del miocardio non ha mostrato la prova del arteritis. L'attinenza di questi casi è l'associazione rara della malattia di cuore ischemica in SLE, con le arterie coronarie normali e senza prova del arteritis o dell'endocardite verrucous. ( info)

4/546. La diagnosi ecocardiografica di grande verruca fungoso ha attaccato alla valvola mitrale.

    In un paziente con l'endocardite dovuto gli ecocardiogrammi della candida tropicalis dalle vegetazioni della valvola mitrale sono stati trovati per imitare il modello tipico di un myxoma atriale di sinistra. La massa è stata indicata che occupa il posteriore mitrale dell'orifizio all'opuscolo mitrale anteriore; le densità inoltre sono comparso nell'atrio di sinistra. Benchè questi risultati ecocardiografici siano costanti con la diagnosi di un myxoma atriale di sinistra, ci erano altre caratteristiche diagnostiche differenziali peculiari. Altre possibilità diagnostiche devono, quindi, essere considerate nell'interpretazione degli ecocardiogrammi che suggeriscono il tumore atriale di sinistra. ( info)

5/546. Endocardite thrombotic neoplastico della valvola tricuspid in un paziente con carcinoma della tiroide. Rapporto di un caso.

    Un caso raro dell'endocardite thrombotic neoplastico della valvola tricuspid in un paziente con carcinoma follicolare male differenziato della tiroide è descritto. Anche se alcuni rapporti precedenti hanno documentato l'estensione del carcinoma follicolare della tiroide nelle grandi vene del collo ai giusti alloggiamenti cardiaci, questo sembra essere il primo rapporto di una lesione thrombotic neoplastico della valvola tricuspid in un paziente con carcinoma della tiroide. In nostro istituto, in cui circa 2.500 analisi sono realizzate annualmente e circa 600 lesioni valvular sono scoperti, una tal lesione mai non è stato rilevato. In pazienti con carcinoma, un'endocardite thrombotic neoplastico può essere una fonte di diffusione neoplastico microembolic che conduce ad una colonizzazione polmonare possibile. ( info)

6/546. Endocardite di catarrhalis di moraxella: rapporto di una rassegna di letteratura e di caso.

    Un uomo di 53 anni ha sviluppato la malattia sistematica acuta severa tre settimane dopo un'infezione superiore delle vie respiratorie. Le colture di serie di anima hanno sviluppato i catarrhalis di moraxella. Durante il trattamento antibiotico, la febbre ed i parametri contagiosi sono sparito, ma il regurgitation aortico severo si è sviluppato. Il rimontaggio della valvola aortica è stato effettuato, durante cui la vasta distruzione della valvola aortica è stata notata. L'endocardite dovuto i catarrhalis del M. è molto rara con, a nostra conoscenza, solo sei casi che sono segnalati fin qui. I catarrhalis del M. è un commensal normale delle vie respiratorie superiori, ma in circostanze imprevedibili può diventare un agente patogeno importante. Il Bacteremia dovuto questo organismo quindi richiede il trattamento rapido, poichè le complicazioni serie dell'organo, compreso l'endocardite, possono accadere. ( info)

7/546. Confronto tra transesophageal e l'ecocardiografia transthoracic di Doppler di colore nell'identificazione dei aneurysms micotici intracardiaci nell'endocardite infettiva.

    Segnaliamo sui casi dei aneurysms micotici in un gruppo di 14 pazienti con l'endocardite infettiva, tutti di chi sono stati valutati con l'ecocardiografia transthoracic (TTE) e transesophageal di Doppler di colore (del T). Quattro aneurysms micotici sono stati trovati, uno ciascuno nel tratto ventricolare di sinistra di uscita, il seno coronario di destra di Valsalva, l'opuscolo mitrale anteriore ed il setto atriale. Con TTE, soltanto tre di quattro casi dei aneurysms micotici hanno potuto essere rilevati. Utilizzando il T, tuttavia, tutti sono stati rilevati ed i loro collegamenti con i grandi vasi di cuore gli alloggiamenti o potrebbero descrivere prontamente e chiaramente, particolarmente quelli nel setto atriale ed opuscolo mitrale. Siamo dell'opinione che il T è superiore a TTE nell'identificazione e nell'analisi dettagliata dei aneurysms micotici che complicano l'endocardite infettiva. In più, riteniamo che l'ecocardiografia possa contribuire a valutare il progresso della malattia, della posizione e del senso dell'infezione ed il limite della partecipazione dei aneurysms micotici, fornente informazioni utili per la guida dell'intervento chirurgico. ( info)

8/546. Endocardite fungosa in bambini criticamente malati.

    Tutti i casi dell'endocardite infettiva che accadono dal gennaio 1990 al dicembre 1996 alla nostra istituzione sono stati esaminati, con un fuoco speciale sull'endocardite fungosa. Cinque bambini criticamente malati con l'endocardite fungosa ed undici bambini con l'endocardite batterica sono stati registrati. La proporzione di endocardite fungosa in nostra serie era 5/16 (31%) e albicans del Candida (4/5) era l'agente patogeno fungoso più comune. Soltanto un paziente ha richiesto la chirurgia di cuore a causa di una zona allentata ma tutti gli altri sono stati curati soltanto dall'amministrazione medica per la cura. Il tasso di sopravvivenza dell'ospedale era 80% (4/5) ed il tasso di sopravvivenza a lungo termine generale erano 60% (3/5) con soltanto una morte direttamente relativa all'infezione da fungo. CONCLUSIONE: Malgrado il piccolo numero degli argomenti, un solo metodo medico compreso anfotericina B e la profilassi a lungo termine del fluconazole per il trattamento dell'endocardite fungosa in bambini criticamente malati sembra offrire un'alternativa al trattamento chirurgico che può essere mantenuto per guasto del trattamento medico. ( info)

9/546. Aneurysm micotico rotto dell'arteria polmonare: una complicazione insolita di endocardite di destra-parteggiata.

    Il aneurysm polmonare micotico è una complicazione raramente diagnosticata dell'endocardite. Segnaliamo qui un caso del aneurysm polmonare micotico e di una revisione di 25 casi dalla letteratura. Il tasso di mortalità è maggior di 50%. La diagnosi rapida è necessaria perché il embolization intrasaccular iniziale e/o la riparazione chirurgica è essenziali per evitare la morte dalla rottura del aneurysm. ( info)

10/546. Rimontaggio della valvola mitrale attraverso l'anello aortico dilatato in Marfan' sindrome di s.

    Un uomo di 30 anni ha presentato con il regurgitation aortico severo dovuto un'insufficienza della valvola mitrale e di aneurysm aortico ascendente insieme con l'endocardite attiva. Ha subito il rimontaggio aortico unito della radice da un innesto composito e da un rimontaggio meccanico della valvola mitrale. Dopo che l'asportazione dei cuspidi della valvola aortica la valvola mitrale si è avvicinata a attraverso l'anello aortico estremamente dilatato. Questa tecnica è usata raramente. Il rimontaggio della valvola mitrale attraverso la radice aortica può essere conveniente in pazienti selezionati da minimizzare il trauma e ridurre il tempo ischemico del miocardio. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)| Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'Endocardite'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.