Riportati casi "Infezione Da Laboratorio"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

1/60. infezione accidentale con treponema pallido, sforzo del laboratorio di Nichols.

    Questo rapporto di caso descrive un'infezione laboratorio-acquistata con treponema pallido, sforzo di Nichols. I particolari specifici dell'esposizione accidentale sono presentati, con una descrizione delle osservazioni cliniche. Questa infezione indica che lo sforzo di Nichols adattato coniglio di T pallidum mantiene la relativa possibilità per infettare gli esseri umani. In più, gli aerosol delle preparazioni concentrate di questi organismi, generate all'interno del laboratorio, rappresentano un biohazard definito. ( info)

2/60. Un caso dell'infezione umana con il virus di malattia di newcastle.

    Un caso dell'infezione del virus di malattia di newcastle in un tecnico di laboratorio femminile è segnalato per la prima volta in malesia. L'infezione si è acquistata tramite l'infezione della gocciolina dell'occhio mentre frantumava il pollo infettato in laboratorio. Il caso è stato confermato tramite isolamento del virus di malattia di newcastle da un tampone dell'occhio preso dall'oggetto il primo giorno dei segni clinici. Un aumento quadruplo del titolo di emagglutinazione-inibizione è stato indicato quando i sieri il terzo giorno l'infezione e i 15 giorni di più successivamente sono stati confrontati. ( info)

3/60. brucellosi nei tecnici di laboratorio ad un ospedale saudita.

    PRIORITÀ BASSA: L'arabia saudita è hyperendemic per brucellosi, con più di 8000 casi segnalati ogni anno alle autorità di sanità pubblica. Durante il 1998, brucellosi allineata come la malattia infettiva denunciabile di no. 1 (22.5%) nelle comunità saudite della protezione nazionale. Il re Fahad Hospital è il centro di rinvio principale per il personale della protezione nazionale nel nation' regione centrale di s. metodi e risultati: 1991 - 2000, brucellosi si sono sviluppati in 7 impiegati espatriati dell'ospedale. Sei impiegati erano tecnologi di batteriologia ed uno era un patologo. Ciascuno ha avuto una sindrome clinica compatibile con brucellosi (emicrania, la febbre, rigori, suda e myalgias) più il > elevato di titoli dell'agglutinina del siero dello PS della brucella; o = 1:1280; un paziente inoltre ha avuto colture positive di anima. Tutti i pazienti hanno risposto alla terapia della anti-Brucella. Due pazienti hanno avuti ricadute e le complicazioni si sono presentate in quattro pazienti (endophlebitis settico del piedino, della protesi infettata, del epididymoorchitis e dello spondylitis lombare). In tutti questi impiegati tranne il patologo, l'infezione è stata associata con l'elaborazione delle colture dello PS della brucella. CONCLUSIONE: Malgrado l'applicazione delle misure di controllo rigorose di infezione compreso l'uso di un cappuccio di sicurezza biologica del codice categoria II in laboratorio, il problema di brucellosi nosocomial persiste a causa di grande numero degli esemplari infettati trattati dal laboratorio (17.500 esemplari all'anno). Infine, la riduzione di rischio dipende dagli sforzi per ridurre il endemicity di malattia nel paese. Nel frattempo, la conversione del laboratorio al Livello 3 di sicurezza biologica è in corso. ( info)

4/60. Freghi la polmonite di tifo acquistata attraverso le vie respiratorie in un tecnico di laboratorio.

    Segnaliamo che un caso di frega la polmonite di tifo in un tecnico di laboratorio che la ha acquistata apparentemente attraverso le vie respiratorie. Il paziente stava soffrendo dalla febbre, dalla tosse e dalla dispnea. Ha avuto sia linfadenopatia cervicale che ascellare e l'epatomegalia. Un esame radiografico del torace ha mostrato che la pianta interstiziale si infiltra in. Una diagnosi di frega il tifo è stata stabilita su isolamento del tsutsugamushi di Orientia. i 12 giorni prima che i sintomi indicati pazienti, lui purifichino le proteine di tsutsugamushi del O. dalle cellule infettate usando un metodo di ultrasonication in grado di generare gli aerosol che contengono il tsutsugamushi del O. ( info)

5/60. rabbia criptogena, blocchi e la domanda della trasmissione dell'aerosol.

    La rabbia umana è rara negli stati uniti; tuttavia, i 40.000 pazienti valutati ricevono ogni anno la profilassi post-esposizione di rabbia. Le idee sbagliate circa la trasmissione della rabbia sono abbondanti, specialmente per quanto riguarda i blocchi. La maggior parte dei casi della rabbia umana causati dalle varianti del blocco non hanno storia definitiva del morso animale. Tre ipotesi sono proposte ed esaminate per la trasmissione della rabbia dai blocchi agli esseri umani. Comprendono la trasmissione del nonbite (trasmissione compresa dell'aerosol), l'ipotesi alternata ospite (un ospite animale intermedio che acquista la rabbia da un blocco ed allora trasmette la rabbia agli esseri umani) ed i morsi di pipistrello minimizzati o non riconosciuti. La trasmissione di Nonbite della rabbia è molto rara e la trasmissione dell'aerosol non è stata mai ben documentata nell'ambiente naturale. La patogenesi conosciuta della rabbia ed i dati disponibili suggeriscono che tutta la o quasi tutti i casi rabbia umana attribuibili ai blocchi sia stato trasmesso dai morsi di pipistrello che erano minimizzati o non riconosciuti dai pazienti. ( info)

6/60. Un caso giapponese dei corporis del tinea causati dai benhamiae del Arthroderma.

    Segnaliamo un caso dei corporis del tinea nel giappone causato dai benhamiae del Arthroderma. Uno scienziato femminile di 53 anni, che stava lavorando ai dermatofiti in un laboratorio, ha notato il eritema pruritic sull'angolo esterno della sua palpebra più bassa di sinistra. Ha usato un unguento steroide per i tre giorni, ma la lesione continuata per espandersi. Quando ha visitato la nostra clinica, il eritema era di 15 millimetri di diametro e delimitati chiaramente con un centro un po'depresso. Una scala dalla periferia del eritema era positiva con l'esame diretto del KOH e i mentagrophytes di T sono stati isolati dalla lesione. Il eritema è stato trattato con successo con l'applicazione d'attualità del cloridrato di butenafine. L'isolato è stato corrisposto con sforzo di a ( ) della corsa Americano-Europea dei benhamiae del A. Usando il metodo di battitura a macchina molecolare più sensibile, l'analisi di exzyme di limitazione della regione non-trascritta del distanziatore del dna ribosomal, il profilo di limitazione dell'isolato era la stessa di quella degli sforzi utilizzati nel suo laboratorio ma differenti da quelli di tutti gli isolati giapponesi connessi con gli animali domestici. I risultati indicano che il paziente è stato infettato durante il suo esperimento. ( info)

7/60. Esposizione dei tecnici di laboratorio al tularensis di francisella malgrado una procedura di bioterrorismo.

    Un caso velocemente mortale di tularemia polmonare in un uomo di 43 anni che è stato trasferito ad una funzione di cura terziaria è presentato. I servizi del laboratorio e di analisi di microbiologia non sono stati comunicati del sospetto clinico di tularemia dal servizio che si occupa del paziente. Malgrado avere una procedura di bioterrorismo del laboratorio sul posto e l'aderenza al protocollo stabilito del laboratorio, 12 impiegati del laboratorio di microbiologia sono stati esposti al tularensis di francisella e l'identificazione dell'organismo era in ritardo dovuto mancanza di notifica del laboratorio del sospetto clinico di tularemia. Complessivamente 11 impiegato di microbiologia e due persone addetti ad effettuare il patient' l'analisi di s ha ricevuto il doxycycline profilattico dovuto le preoccupazioni della trasmissione. Nessun di loro hanno sviluppato i segni o i sintomi di tularemia. Un impiegato del laboratorio di microbiologia era antibiotici profilattici incinti ed in diminuzione. Come conseguenza di questo evento, il laboratorio di microbiologia ha compreso i diagrammi di flusso direttamente nelle procedure del banco per parecchi agenti altamente contagiosi che possono essere agenti di bioterrorismo. Ciò dovrebbe consentire il riconoscimento più veloce di un isolato per il rinvio ad un laboratorio del livello B per l'identificazione definitiva e dovrebbe migliorare la sicurezza del laboratorio. ( info)

8/60. Il laboratorio ha acquistato l'infezione con vaccinia recombinant contenente virus una costruzione immunomodulating.

    La manipolazione del virus del Vaccinia rappresenta un rischio per le infezioni laboratorio-acquistate, particolarmente in individui senza vaccinazione completata. Segnaliamo il caso di un'infezione del Vaccinia in un ricercatore precedentemente vaccinato che lavora con i vari sforzi geneticamente modificati. Potremmo confermare l'infezione da microscopia elettronica, dalla coltura positiva delle cellule, dalla PCR di virus-specific, dall'analisi di sequenza e dalla prova di neutralizzazione virale. Il virus isolato ha trasportato un gene dal punto di vista funzionale inattivato cytohesin-1 dell'origine umana, che era stato indicato per alterare l'adesione del leucocita interagendo con l'asse LFA/ICAM-1. La natura immunomodulating della costruzione inserita potrebbe aggiungere così all'infettuosità del virus. Diamo risalto a sulla necessità della vaccinazione del Vaccinia in personale del laboratorio che funziona nel campo. ( info)

9/60. infezione accidentale del tecnico di laboratorio con il virus del vaccinia.

    Segnaliamo l'inoculazione accidentale del needlestick di un tecnico di laboratorio con il virus del vaccinia. Anche se il paziente precedentemente era stato vaccinato contro la vaiolo, le lesioni severe sono comparso sulle barrette. Il polimorfismo chain occidentale di lunghezza del frammento di reazione-limitazione della polimerasi e della macchia è stato usato per analizzare il virus recuperato dalle lesioni. I livelli di G dell'immunoglobulina di virus-specific del vaccinia sono stati misurati dall'analisi enzima-collegata dell'immunosorbente. Il nostro studio sostiene l'esigenza della vaccinazione per i tecnici di laboratorio che trattano ordinariamente il orthopoxvirus. ( info)

10/60. Identificazione errata biochimica di brucella melitensis e delle infezioni laboratorio-acquistate successive.

    Le specie della brucella sono indicate in modo errato nel sistema di api 20NE come phenylpyruvica di moraxella (profilo numero 1200004). Poiché alcune speci della brucella si sviluppano prontamente nel terreno di coltura sistematico di anima e possono essere isolate dai pazienti senza brucellosi clinicamente evidente, il rischio di brucellosi laboratorio-acquistata esiste. Descriviamo due tali casi. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)| Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'Infezione Da Laboratorio'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.