Riportati casi "Infezioni Parassitarie Oculari"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

21/213. Microsporidiosis corneale. Rapporto del caso, compreso le osservazioni al microscopio elettronico.

    OBIETTIVO: Per per segnalare un caso dell'infezione stromal corneale causata da un protozoi del genere microsporidia: , compreso le osservazioni cliniche, istopatologiche ed al microscopio elettronico. DISEGNO: Rapporto di caso. metodi: Gli studi di microscopia elettronica e della luce sono stati svolti sugli esemplari keratectomy da un uomo immunocompetent di 67 anni che ha avuto una cheratite stromal cronica unilaterale che era refrattaria al trattamento medico. La biopsia corneale iniziale ha seguito da lamellare ed il keratoplasty penetrante è stato effettuato sul paziente. Tutti gli esemplari sono stati studiati histopathologically. RISULTATI: La microscopia chiara della biopsia corneale e degli esemplari keratectomy successivi ha dimostrato piccolo innumerevole, rotondo agli organismi microsporidial ovali che misurano 3.5 - 5.0 micrometri di lunghezza che ha macchiato positivamente con lo acido-Schiff periodico, l'argento del Grocott-methenamine ed i metodi acid-fast ed era gram-positiva. Le osservazioni al microscopio elettronico hanno dimostrato i blastospores possibili che hanno avuti una parete esterna osmiophilic sottile delle cellule ed hanno contenuto 11 - 13 bobine del filamento. Le caratteristiche chiare ed al microscopio elettronico, le caratteristiche tintoriali e la partecipazione stromal corneale selettiva sono costanti con la cheratite microsporidial. CONCLUSIONI: Microsporidiosis dovrebbe essere considerato nella diagnosi differenziale di un refrattario stromal coltura-negativo di cheratite al trattamento medico. La diagnosi può facilmente essere stabilita basata sulle caratteristiche morfologiche dei protozoi negli esemplari keratectomy. Non c'è nessun efficace trattamento medico per la malattia stromal disponibile. il keratoplasty di Pieno-spessore è suggerito perché, nel nostro keratoplasty paziente e lamellare non ha precluso la ricorrenza della malattia. ( info)

22/213. Myiasis palpebrale in un viaggiatore danese causato dal bot-fly umano (hominis di Dermatobia).

    SCOPO: Per per dimostrare un caso di myiasis palpebrale causato dai hominis del Dermatobia in un danese che viaggia nella foresta pluviale brasiliana. metodi: Rimozione chirurgica ed esame istologico. RISULTATI: In tre settimane dopo il rinvio dalla foresta pluviale brasiliana, il paziente ha sviluppato un gonfiamento localizzato della palpebra superiore di sinistra e della congiuntivite follicolare. Un imbuto che contiene una larva è stato trovato fra le ciglia. La larva è stata asportata insieme al tessuto infiammatorio circostante. I risultati clinici così come gli esami zoologici e patologici hanno indicato un caso di myiasis palpebrale causato dai hominis del Dermatobia. La larva è stata rimossa nella relativa terza fase quattro settimane da debutto di sintomo. CONCLUSIONI: L'infestazione con i hominis di Dermatobia dovrebbe essere ritenuta sospetto quando itching ed il gonfiamento rosso del coperchio sono presenti in pazienti che sono stati centrale e nel Sudamerica. ( info)

23/213. Terapia di Albendazole per una ciste orbitale ricorrente di idatide.

    Lavorare a recentemente, il trattamento di una ciste multiloculated di idatide nei confini dell'orbita era ogni ophthalmologist' incubo di s. Durante l'ultima decade, due residui del benzimidazolo, mebendazole e albendazole, sono stati provati clinicamente ad uso in chemioterapia della malattia di idatide. ( info)

24/213. Endofitalmite amebica endogena.

    Una riduzione brusca sperimentata uomo di 42 anni della visione dell'occhio di sinistra ed ha avuta l'opacità e hypopyon vitrosi su esame iniziale. Ha subito un'emergenza vitrectomy e il phacoemulsification con capsulectomy posteriore, seguito da un corso di due settimane di fluconazole e degli antibiotici endovenosi. L'acuità visiva finale era 20/20 di OS. Le amebe, insieme alle cellule polimorfonucleari, sono state osservate su esame degli esemplari dell'umore acquoso e del liquido vitroso ottenuti durante l'ambulatorio. L'epidermidis dello stafilococco inoltre è stata coltivata dal liquido vitroso. Le amebe hanno avute una periferia falcata del citoplasma e dei nuclei ambigui. Ultrastrutturalmente, il citoplasma è stato circondato da un rivestimento elettrone-denso spesso. L'uso vitrectomy ed unito a breve termine degli antibiotici e dei antifungals potrebbe condurre al buon risultato visivo in questo paziente. ( info)

25/213. La risoluzione della cheratocongiuntivite microsporidial in un paziente di AIDS ha trattato con la terapia antiretroviral altamente attiva.

    SCOPO: Per per segnalare il risultato di cheratocongiuntivite microsporidial in un paziente con la sindrome acquistata di immunodeficenza (AIDS) dopo la terapia antiretroviral altamente attiva senza qualsiasi trattamento specifico per il microsporidiosis. metodi: Rapporto di caso. Una donna di 42 anni diagnosticata con il AIDS e immunodepression severo (CD4 di 9 cells/mm (3) e un carico virale di 460,000/mm (3)), ingenuo antiretroviral, presentato con toxoplasmosi cerebrale e cheratocongiuntivite microsporidial nell'occhio di destra documentato dal raschio e dalla microscopia elettronica congiuntivali. RISULTATI: Il paziente è stato curato con una combinazione di indinavir, di stavudine e di lamivudine, oltre a sulfadiazine ed a piritemanina. Nessun trattamento specifico per la cheratocongiuntivite microsporidial è stato tentato. Un mese più successivamente, la cheratocongiuntivite era sparito. CONCLUSIONE: Questo caso suggerisce che la cheratocongiuntivite microsporidial nella regolazione del AIDS e del immunodepression severo possa essere diretta efficace con la terapia antiretroviral altamente attiva da solo. ( info)

26/213. Lumbricoides dell'ascaride nel passaggio lacrimale.

    L'ascaridiosi è causata dall'ascaride, lumbricoides dell'ascaride. Segnaliamo una cassa supplementare dei lumbricoides in tensione dell'ascaride rimossi dai puncta lacrimali di un ragazzo di 10 anni. ( info)

27/213. cisticercosi Extraocular del muscolo che presenta come sindrome del Brown.

    SCOPO: Rapporto di un caso della sindrome acquistata del Brown causata dall'infestazione del muscolo obliquo superiore dai cellulosae del Cysticercus. METODO: Caso veduto in una pratica di rinvio. Un uomo di 20 anni presentato con gli attacchi ricorrenti della congiuntivite e della diplopia nel upgaze. L'esame clinico di motilità oculare ha stabilito una diagnosi della sindrome acquistata del Brown dell'occhio di destra. La tomografia computata di giusta orbita ha stabilito inequivocabilmente la diagnosi della cisticercosi obliqua superiore del muscolo. Il paziente è stato iniziato sugli steroidi e sul albendazole sistematici nelle dosi prescritte per un mese. RISULTATO: Le esplorazioni di serie di tomografia computata dell'orbita hanno rivelato la risoluzione della lesione cistica dopo un mese. Clinicamente, anche se ci era ripristino di motilità oculare nel upgaze, la limitazione delicata di movimento dell'occhio di destra in levoelevation ha persistito. Tuttavia, il paziente era sintomatico migliore con miglioramento della congiuntivite e della diplopia ricorrenti nello sguardo fisso primario. CONCLUSIONE: La cisticercosi Extraocular del muscolo dovrebbe essere considerata nella diagnosi differenziale di disordine acquistato di motilità. La presentazione della cisticercosi extraocular del muscolo come sindrome acquistata del Brown è insolita. La risposta alla terapia medica era soddisfacente. ( info)

28/213. cheratocongiuntivite di Microsporidial in un indossatore in buona salute dell'obiettivo di contatto senza infezione del virus di immunodeficenza umana.

    SCOPO: Per per presentare un caso raro di cheratocongiuntivite microsporidial in un indossatore al contrario in buona salute dell'obiettivo di contatto senza infezione del virus di immunodeficenza umana che ha reagito al trattamento con albendazole sistematico e il fumagillin d'attualità. DISEGNO: Rapporto di caso di Interventional. METODO: Un raschio epiteliale della cornea da un uomo con la cheratocongiuntivite unilaterale precedentemente curato con gli steroidi d'attualità è stato valutato dalla macchiatura modificata del trichome. MISURE PRINCIPALI DI RISULTATO: Il paziente è stato valutato per i suoi sintomi, acuità visiva, osservazioni cliniche ed esame patologico delle raschiature corneali. RISULTATI: Macchiatura modificata del trichome di un pinkish rivelatore di raschio corneale epiteliale agli organismi rossi caratteristici del microsporidia. I risultati di una prova enzima-collegata umana di analisi dell'immunosorbente del virus di immunodeficenza (hiv) erano negativi. I sintomi di disagio oculare e segni clinici di cheratocongiuntivite risolti dopo 2 mesi del trattamento con albendazole e il fumagillin d'attualità. CONCLUSIONI: L'infezione oculare con il microsporidia, anche se classicamente accadendo nei pazienti con infezione hiv, può accadere raramente in individui in buona salute, particolarmente se precedentemente trattato con soppressione immune sistematica o gli steroidi d'attualità. La cheratocongiuntivite di Microsporidial dovrebbe essere considerata nella diagnosi differenziale di un indossatore dell'obiettivo di contatto con la cheratite epiteliale diffusa multifocale atipica. ( info)

29/213. cisticercosi Subretinal.

    PRIORITÀ BASSA: la cisticercosi [corretta] è un'infestazione parassita degli organi differenti del corpo dai cellulosae della Cysticercosis, una forma larvale dell'elminto, solium della tenia, conosciuto comunemente come tenia del porco. La partecipazione oculare della cisticercosi è più comune. Altri luoghi dell'infestazione includono il sistema nervoso centrale, il tessuto sottocutaneo, i muscoli scheletrici ed il muscolo di cuore. I pazienti con la cisticercosi oculare possono essere asintomatici o soffrire delicato a perdita severa di visione. RAPPORTO DI CASO: Un paziente ha presentato con perdita non dolorosa di visione secondaria ad un'infezione parassita dalla cisticercosi subretinal presunta. L'apparenza clinica, la diagnosi differenziale e l'amministrazione della cisticercosi subretinal sono discusse. CONCLUSIONE: La diagnosi ed il rinvio rapidi ad un chirurgo retinico sono essenziali per il riuscito trattamento di questa circostanza. ( info)

30/213. Uno scoppio di granulomi trematode-indotti del conjunctiva.

    SCOPO: Per per descrivere le caratteristiche epidemiologiche, cliniche ed istopatologiche dei granulomi del trematode del conjunctiva, della palpebra e dell'alloggiamento anteriore in pazienti pediatrici. DISEGNO: Serie noncomparative futura di caso. PARTECIPANTI: Quarantuno bambino da un villaggio indiano del sud con i granulomi congiuntivali. metodi: Il villaggio di Sellananthal è stato selezionato per una chiamata del campo dopo che l'analisi delle casse congiuntivali allergiche più presto ospedale-basate del granuloma. I bambini con le malattie oculari sono stati esaminati ed i dati storici dell'esposizione ai fattori di rischio presupposti ed ai risultati clinici sono stati valutati. I pazienti selezionati sono stati portati all'ospedale basso per la biopsia di excisional. Le sezioni di serie ottenute dai noduli asportati sono state esaminate per la presenza di parassita. MISURE PRINCIPALI DI RISULTATO: Esame istopatologico delle lesioni congiuntivali asportate o risposta delle lesioni alla terapia medica locale. RISULTATI: In questo studio futuro year-long, 41 bambino (16 anni o più giovani; 38 ragazzi e 3 ragazze) con le caratteristiche cliniche dei granulomi congiuntivali allergici sono stati esaminati. Trentaquattro pazienti provenivano da un singolo villaggio situato nella condizione indiana del sud del Tamil Nadu; i 7 rimanenti provenivano dalle varie parti della stessa condizione. Tutti i bambini hanno nuotato nel loro village' stagno d'acqua dolce di s. Venti pazienti con i noduli di meno di 5 millimetri di diametro hanno ricevuto il trattamento medico; 13 con i più grandi noduli hanno subito l'asportazione chirurgica delle lesioni. Nove di questi 13 casi hanno rivelato un'infiammazione granulomatosa di zona mescolata con i leucociti eosinofili; 4 di questi 9 frammenti visualizzati del tegumento e delle strutture interne di un trematode e di un fenomeno di Splendore-Hoeppli. I 4 rimanenti dei 13 casi hanno rivelato l'infiammazione nongranulomatous composta dei linfociti, dei histiocytes e degli eosinofilo. Otto pazienti hanno rifiutato il trattamento chirurgico. CONCLUSIONI: In India del sud, una causa dei granulomi congiuntivali allergici in bambini sembra essere infezione del trematode. Il raggruppamento dei casi in un singolo villaggio e l'esposizione ad uno stagno d'acqua dolce del villaggio indicano l'esigenza di una ricerca e di uno studio epidemiologici del parasite' ciclo di vita di s. I casi sporadici da altre parti della condizione con i simili dati storici dell'esposizione alla loro acqua locale di fiume o dello stagno suggeriscono una distribuzione diffusa dell'agente eziologico. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)<- Indietro || Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'Infezioni Parassitarie Oculari'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.