Riportati casi "mucormicosi"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

11/700. mucormicosi, un'infezione micotica opportunistica minacciosa.

    La mucormicosi è un'infezione opportunistica micotica rara e dilagante, accadente principalmente nei pazienti propensi, pricipalmente nei diabetici e negli individui immunocompromised. Lo sviluppo di questa infezione da fungo è frequentemente mortale a meno che il trattamento aggressivo sia iniziato, o predisponendo i fattori sono trattati. Il nostro primo paziente era un diabetico conosciuto che ha avuto coma ketoacidotic all'ammissione, complicata con la mucormicosi polmonare e la resezione chirurgica stata necessaria ha seguito dalla terapia antimicotica. Il secondo paziente non ha sopravvissuto alla sua anemia aplastica severa (con neutropenia) ed al hemochromatosis (trattato con il desferrioxamine), complicato con un'infezione sistematica del rhizopus, malgrado il trattamento con anfotericina B ed i fattori distimolazione. ( info)

12/700. mucormicosi delle vie aeree centrali: Risultati di CT in tre pazienti.

    I risultati tomografici computati (CT) sono descritti in tre pazienti diabetici con la mucormicosi centrale delle vie aeree. I risultati di CT della mucormicosi tracheobronchial comprendono l'aumento delle zone del murale che si ispessiscono (n = 3), stringimento luminal (n = 3), aria interna (n = 3), ispessimento di parete bronchiale nonenhancing low-attenuation (n = 2) e formazione bronchonodal della fistola (n = 1). Queste caratteristiche di CT in un paziente diabetico dovrebbero sollevare un alto indice di sospetto per la mucormicosi tracheobronchial, specialmente quando le caratteristiche radiografiche tipiche della tubercolosi polmonare sono assenti. ( info)

13/700. mucormicosi bronchiale con l'intrappolamento progressivo dell'aria.

    Una donna precedentemente in buona salute di 70 anni ha sviluppato la febbre, la tosse e la dispnea di exertional. I suoi sintomi hanno progredetto su un periodo di due mesi malgrado il trattamento dal suo medico di pronto intervento con 2 corsi degli antibiotici orali e l'aggiunta di prednisone. Hypoxemia e l'individuazione dell'iperglicemia con ketoacidosis delicato hanno condotto al ricovero ospedaliero. Le radiografie del torace di serie dimostrate diffondono i opacities polmonari eterogenei e l'intrappolamento progressivo dell'aria nel lobo più basso di destra. Bronchoscopy a fibre ottiche ha rivelato un'ulcera penetrante profonda con cartilagine bronchiale esposta del intermedius del bronco e l'ostruzione delle vie respiratorie dinamica con chiusura completa durante la scadenza. La biopsia dell'ulcera ha rivelato il arrhizus del rhizopus. Il guasto respiratorio si è stabilizzato con il paziente su ventilazione meccanica convenzionale ed anfotericina B. di ricezione. Prima che l'ambulatorio potrebbe essere effettuato, la polmonite di pseudomonas aeruginosa e la scossa settica si sono sviluppate ed il paziente è morto. ( info)

14/700. confronto Non-ripartito le probabilità su delle modalità chirurgiche per le micosi del seno paranasal con l'estensione intracranica.

    Le infezioni micotiche dei seni paranasal sono segnalate frequentemente in asia del sud. Le specie del mucore e dell'aspergillo sono quelle predominanti. L'estensione intracranica delle micosi del seno paranasal è un problema difficile da dirigere. Segnaliamo 18 casi delle micosi del seno paranasal con le estensioni intracraniche. Le manifestazioni più comuni erano scarico nasale (67%), ostruzione nasale (50%), sintomi oculari quale la proptosi (44%), telecanthus (39%) e ophthalmoplegia. Le esplorazioni di tomografia automatizzata sono state trovate per essere abbastanza informative per quanto riguarda la natura ed il limite della malattia (sensibilità 100% e specificità di 78%). Un metodo intracranico-extracranial unito (sei casi) ha dato un vantaggio distinto sopra soltanto l'adozione del metodo extracranial (12 casi). Un'incidenza di 17% della perdita di CSF è stata notata adottando soltanto un metodo extracranial come pure una ricorrenza in quattro casse dai 12 che sono state trattate usando questo metodo (< di P; 0.05). Un leggero aumento nella morbosità è stato associato con il trattamento intracranico-extracranial unito, ma nessuna ricorrenza o complicazione significativa è stata notata in questo metodo. ( info)

15/700. infezione dovuto il corymbifera di absidia in un paziente con un trauma voluminoso di schiacciamento del piede.

    Segnaliamo il caso di un paziente con un trauma di schiacciamento voluminoso del piede destro che ha sviluppato un'infezione locale dovuto il corymbifera di absidia. La terapia antifungosa sistematica e locale con ketoconazole si è associata con l'ossigenoterapia iperbarica (HBO) ha reso una risoluzione clinica e microbiologica veloce. Gli studi clinici controllati sono autorizzati più ulteriormente per delucidare il programma di utilità potenziale della terapia di combinazione di HBO/antifungal. ( info)

16/700. mucormicosi di Rhinocerebral in pazienti con le ustioni: rapporto di caso e rassegna della letteratura.

    La mucormicosi è un'infezione opportunistica che accade il più comunemente nei pazienti con mellito alterato delle difese o di diabete ospite. In pazienti con le ustioni la forma rhinocerebral è rara e le infezioni mucormycotic coinvolgono più conunemente la ferita cutanea dell'ustione. Entrambe le forme sono associate con un alto tasso di mortalità che aumenta con i ritardi nel trattamento. L'amministrazione iniziale di questi tipi di infezioni comprende il controllo vigoroso del glucosio, la correzione dell'acidosi e la gestione degli agenti antifungosi sistematici quale anfotericina B. La forma rhinocerebral di mucormicosi è estremamente virulenta e può autorizzare l'uso della terapia antifungosa interstiziale ed intraventricolare. Malgrado queste misure, il sostegno del trattamento per entrambe le forme di mucormicosi è il vasto sbrigliamento chirurgico di tutto il tessuto infettato e necrotico. ( info)

17/700. mucormicosi di Rhinocerebral: un caso di una malattia rara, ma mortale.

    La mucormicosi di Rhinocerebral è un'infezione da fungo rara della cavità nasale e dei seni che possono spargersi alle orbite ed al cranio nei giorni. La relativa presentazione può essere confusa con quelle di sinusite, delle infezioni virali, del ketoacidosis diabetico, o della trombosi carotica del seno ed è mancata spesso alla presentazione iniziale. La sopravvivenza direttamente è collegata ad individuazione tempestiva ed al trattamento. Presentiamo un caso della mucormicosi rhinocerebral e discutiamo la letteratura sui relativi segni e sintomi iniziali, patofisiologia ed opzioni di trattamento. ( info)

18/700. mucormicosi nei destinatari allogeneic del trapianto del midollo osseo: un rapporto di cinque casi e rassegna del ruolo di sovraccarico del ferro nella patogenesi.

    in serie successiva di dieci anni di 263 destinatari allogeneic del trapianto del midollo osseo, abbiamo identificato cinque casi (1.9%) della mucormicosi dilagante. Soltanto un'infezione si è presentata nei primi 100 giorni dopo trapianto, mentre il resto ha complicato il ritardato alberino-trapianta il corso (giorno mediano della diagnosi: 343). I luoghi dell'infezione sono stati considerati ' non-classical' e partecipazione polmonare, cutanea e gastrica inclusa. Nessun caso di diffusione fungosa è stato osservato. La mucormicosi era la causa della morte primaria in tre dei cinque pazienti. la malattia Corticosteroide-trattata dell'innesto-contro-ospite, acuta o cronica, o la neutropenia severa era presente in tutti i casi. Tuttavia, rispetto ad una popolazione abbinata di controllo, l'individuazione più notevole era la dimostrazione di sovraccarico severo del ferro in ciascuno dei pazienti di mucormicosi. Il livello medio di ferritina del siero, la saturazione della transferrina ed il numero delle unità transfused unità rosse delle cellule (2029 microg/l, 92% e delle 52, rispettivamente) nel gruppo di studio è significativamente più alto rispetto al gruppo di controllo (< di P; 0.05). La differenza con altri gruppi di rischio per la mucormicosi, compreso i pazienti sottoposti a dialisi deferoxamine-trattati ed i diabetici acidotic, è stata analizzata visto il ruolo patogeno possibile di ferro. Anche se queste infezioni sono spesso mortali, la malattia limitata può avere una migliore prognosi se diagnosticato presto e trattato aggressivamente. ( info)

19/700. mucormicosi cutanea primaria: una diagnosi da considerare.

    La mucormicosi cutanea primaria è un'infezione da fungo profonda, pricipalmente veduta in diabetici e negli oggetti immunocompromised. La diagnosi e la terapia veloci sono necessaria da evitare il risultato mortale. Descriviamo gli studi istopatologici e microbiologici completi sulla mucormicosi cutanea primaria in un uomo di 74 anni con parecchi fattori di rischio, quali la malattia polmonare ostruttiva cronica, l'acidosi respiratoria, l'anemia emolitica, la sindrome myelodysplastic ed il diabete iatrogenico, dovuto la terapia del corticosteroide. Ha sviluppato due cicatrici necrotiche cutanee sul suo piedino di sinistra. La mucormicosi è stata ritenuta sospetto e gli esemplari da sbrigliamento chirurgico sono stati studiati histopathologically e microbiologicamente che confermano la diagnosi clinica. L'anfotericina B è stata data d'attualità e per via endovenosa con conseguente guarigione completa dell'ulcera. I fattori di rischio e gli studi microbiologici sono paragonati a quelli nella letteratura corrente. È necessario in determinati casi da ritenere sospetto le infezioni di mucormicosi in diabetici, oggetti immunocompromised e perfino in individui in buona salute. La diagnosi ed il trattamento veloci sono importanti, ma dovrebbero essere basate sugli studi istopatologici e microbiologici completi, per stabilire il genere dell'agente causale. ( info)

20/700. Terapia antifungosa unita e resezione chirurgica come trattamento dello zygomycosis polmonare nel trapianto allogeneic del midollo osseo.

    L'infezione da fungo opportunistica è una complicazione rara ma severa nei destinatari allogeneic del trapianto del midollo osseo (BMT). Segnaliamo un paziente di 49 anni che ha sviluppato la polmonite dopo BMT, dovuto un fungo del mucorales (codice categoria Zygomycetes), corymbifera di absidia. Le infezioni dovuto la mucormicosi sono probabili essere sempre più riconosciute anche se l'avvenimento dopo che BMT è stato descritto soltanto sporadicamente. Postuliamo che il paziente è stato contaminato prima di BMT malgrado nessun trattamento intenso della droga o altre caratteristiche iatrogeniche, relativo alle sue circostanze di vita sfavorevoli ed abbiamo sviluppato l'infezione durante il aplasia. Immediatamente ha ricevuto l'anfotericina liposomica B (AmBisome) e GM-CSF di i.v. Poiché non ci era risposta, la zona infettata ed il tessuto necrotico sono stati resecati. Malgrado miglioramento clinico e biologico iniziale e l'assenza di mucore sulla alberino-chirurgia micologica dell'esame, il paziente è morto più successivamente 3 settimane dall'infezione polmonare bilaterale e dal guasto multiorgan. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)<- Indietro || Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'Mucormicosi'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.