Riportati casi "Neoplasie Della Colonna Vertebrale"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

1/1895. Completi il paraplegia dovuto i cavernomas intracerebral e spinali multipli.

    Segnaliamo su un paziente maschio di 29 anni con i cavernomas intracerebral e spinali multipli. Sanguinando nel cavo toracico all'ammissione e lo spurgo supplementare che ha accaduto i 12 giorni successivamente nel cavo cervicale hanno provocato il paraplegia completo sotto il Livello toracico 4 (Th4). Quattro anni di cavernomas cerebrali multipli più iniziali erano stati diagnosticati da formazione immagine a risonanza magnetica (MRI). Sono basati sui casi segnalati nei cavernomas intracerebral della letteratura e spinali multipli eccezionale. Ulteriormente, la presentazione clinica nel nostro caso è rara. ( info)

2/1895. Angioma cavernoso dei medullaris del cono come causa di paraplegia.

    I angiomas cavernosi dei medullaris del cono sono lesioni insolite, rappresentanti circa 3% di tutti i cavernomas intramidollari. La maggior parte sono asintomatici. La formazione immagine a risonanza magnetica (MRI) è il migliore attrezzo diagnostico per la rilevazione. Segnaliamo un caso di un uomo che inizialmente ha sviluppato il dolore lombo-sacrale e l'intorpidimento di giusti piedino e successivamente paraplegia, scala ' di 74 anni di danno dell'asia; c'. MRI ha rivelato un angioma cavernoso dei medullaris del cono con l'edema di perilesional e dei segni di spurgo acuto. Il miglioramento clinico è stato associato con i cambiamenti nel MRI. ( info)

3/1895. Il hematomyelia di medullaris del cono si è associato con un angioma cavernoso intradural-extramedullary.

    Un caso unico di una donna di 50 anni con i medullaris che del cono il hematomyelia si è associato con un angioma cavernoso intradural-extramedullary toracico basso ha localizzato 2 il cm qui sopra è segnalato. Il paziente ha avuto una storia di due mesi del paraparesis progressivo, il hypoesthesia dei piedini e dispersioni della vescica e delle viscere. I sintomi hanno peggiorato acutamente durante gli ultimi giorni prima dell'ammissione. Un MRI toracolombare ha mostrato una lesione ingombrante a T10-T11 (il interspace vertebrale si è associato con un hematomyelia localizzato circa 2 cm qui sotto. Un laminectomy T10-L1 è stato effettuato e la rimozione completa di entrambe le lesioni è stata ottenuta con la tecnica microsurgical. Un hematomyelia non-traumatico dovrebbe richiamare sempre raramente il sospetto di un AVM spinale o, di un angioma cavernoso. Le correlazioni anatomiche e cliniche possibili di questa associazione insolita sono discusse. ( info)

4/1895. Esami di midollo osseo come indizio finale alla diagnosi del hypercalcemia: un rapporto di due casi.

    I due giovani con il hypercalcemia severo in collaborazione con indebolimento renale (uno acuto ed uno cronico) sono segnalati in chi le prove diagnostiche usuali non riuscite per rivelare un'eziologia e le diagnosi finali sono state date dagli esami di midollo osseo. Gli esami di midollo osseo in anticipo di pazienti specifici con il hypercalcemia dell'origine indeterminata a volte sono vitali come indicati dai nostri due pazienti. ( info)

5/1895. Un caso insolito della triade completa di Currarino: metta il rapporto, la discussione sulla letteratura e le implicazioni embryogenic.

    OBIETTIVO ED IMPORTANZA: Presentiamo ed illustriamo un caso insolito della triade familiare completa di Currarino (un'associazione fra un difetto sacrale ossuto, la massa presacral e una malformazione anorettale) in cui il teratoma è risultato dai medullaris del cono e neuroni maturi contenuti, glia e canali ependymal di ramificazione che erano nella comunicazione con uno syrinx terminale. Le implicazioni embryogenic sono discusse. PRESENTAZIONE CLINICA: Il paziente era un neonato di termine una volta scoperto per avere ano imperforate. Ulteriore workup ha rivelato il dysraphism lombosacrale con la massa presacral, una fistola rectovaginal e un singolo rene pelvico. Il pedigree della famiglia ha rivelato un modello familiare della trasmissione; il paziente ha avuto un secondo cugino con atresia anale e un primo cugino con le simili anomalie sacrali. Il livello del motore era L4 con la traccia L5 e ci era sensazione assente nei dermatomes sacrali. INTERVENTO: Un colostomy di diversione è stato effettuato il giorno 14 e l'infante ha rinviato a 3 mesi dell'età per subire la resezione quasi totale con il metodo addominale precedente. Soltanto una resezione di totale parziale era possibile perché la massa è risultato dal cono basso ed era saldamente aderente alle radici di nervo sacrale ed al vaso iliaco. Il follow-up che la formazione immagine a risonanza magnetica ha effettuato 18 mesi dopo la chirurgia ha rivelato che il tumore residuo non aveva progredetto. CONCLUSIONE: La triade completa di Currarino è rara ed è familiare a metà dei casi. I dispositivi speciali del tumore nel nostro caso erano la presenza di neuroni maturi con i canali ependymal e la relativa origine dal cono. L'embriogenesi possibile può fornire la prova che il notochord caudale è importante per il neurulation secondario organizzato. ( info)

6/1895. Chondrosarcomas meningei, una rassegna di 31 paziente.

    Abbiamo esaminato la letteratura per studiare le caratteristiche cliniche, l'amministrazione ed il risultato dei chondrosarcomas meningei. Abbiamo incluso 31 paziente in questa revisione: 22 erano mesenchymal e nove erano non-mesenchymal. L'età media era di 27 anni e 64% è risultato dai meninges cranici. Il trattamento era pricipalmente asportazione chirurgica totale. La terapia ausiliaria è stata data a 36% dei pazienti. I chondrosarcomas meningei spinali hanno avuti una migliore prognosi (sopravvivenza di un anno di 81% e sopravvivenza di tre anni di 45%). Non ci erano caratteristiche cliniche o radiologiche patognomoniche. Abbiamo concluso che la migliore amministrazione dei chondrosarcomas meningei è asportazione chirurgica totale per quanto possibile, seguito appena possibile dal corso unito della radioterapia e della chemioterapia. ( info)

7/1895. Sarcoma Synovial nello spazio parapharyngeal: rapporto di caso e rassegna della letteratura.

    Abbiamo incontrato una cassa rara del sarcoma synovial nel parapharynx di un uomo dei 47 giapponesi di anni. Questo paziente ha presentato con un tumore d'ingrandimento nella parte di destra del suo collo che si era sviluppata progressivamente su un periodo di quattro settimane. Gli esami radiologici hanno rivelato che il tumore è risultato dallo spazio parapharyngeal. Il tumore non ha potuto completamente essere rimosso alla chirurgia. La metastasi alla vertebra lombare è stata rilevata postoperatorio. Il paziente ha subito tre corsi della chemioterapia e della consegna di radiazione palliativa alla vertebra lombare senza successo. Il paziente è morto della metastasi del polmone 7 mesi dopo la chirurgia. ( info)

8/1895. Un caso del chordoma in collaborazione con carcinoma rettale.

    Un paziente maschio di 74 anni ha presentato con dolore anale e sacrale 18 mesi dopo resezione abdomino-perineal per cancro rettale. La tomografia automatizzata (CT) del bacino ha dimostrato un anteriore totale ben definito al sacro più basso, posteriorly infiltrantesi e distruggente nei quarti e quinti nervi sacrali ed invadente il giusto fossa gluteal. La massa incapsulata di 7.5 x di 15 x di 2 cm è stata dimostrata durante il funzionamento usando un metodo posteriore ed i segmenti sacrali più bassi insieme al tumore sono stati rimossi dall'amputazione al livello S3. L'istopatologia ha rivelato il chordoma. Questo caso è unico a causa della rarità del chordoma in collaborazione con il tumore rettale alla regione sacrococcygeal. ( info)

9/1895. Metastasi pelvica e lombare rilevata da scintigraphy dell'osso in mesotelioma pleurico maligno.

    Un caso di un uomo di 43 anni che soffre dal mesotelioma pleurico con la metastasi distante dell'osso è segnalato. I risultati di scintigraphy dell'osso e dei risultati RMN hanno permesso la diagnosi. Il caso corrente descrive una metastasi hematogenous al bacino ed alla colonna vertebrale da un mesotelioma pleurico maligno che è stato rilevato inizialmente da scintigraphy dell'osso. ( info)

10/1895. Metastasi del midollo osseo nel rabdomiosarcoma alveolare diffuso: rapporto di caso con lo studio e la rassegna ultrastrutturali.

    Un caso di rabdomiosarcoma alveolare desseminated in un maschio di 18 anni con l'anemia leuco-erythroblastic è descritto. Le numerose cellule maligne bizzarre, compreso le frequenti cellule giganti multinucleated, sono state vedute nel midollo osseo aspira e le lesioni osteolitiche sono comparso in ritardo nel decorso clinico. Il luogo primario del neoplasma è rimanere indeterminato durante la vita ed anche all'autopsia, che ha rivelato le metastasi polmonari minuscole ed i giacimenti nodali, pleurici e scheletrici della vasta linfa. La diagnosi è stata confermata sul tessuto di autopsia da esame ultrastrutturale che ha dimostrato i numerosi (15 nanometro) filamenti intracitoplasmici sottili (5 nanometro) e spessi in cellule del tumore, a volte organizzato in pacchi; le strutture dense Z-fascia-come i corpi e e rod-shaped sparse inoltre sono state vedute. La struttura fine del rabdomiosarcoma nel caso attuale è paragonata agli studi ultrastrutturali precedenti. I filamenti intracitoplasmici prolungati e spessi di cui il diametro corrisponde a quello dei miofilamenti della miosina sono prova ben fondata per differenziazione rhabdomyoblastic e sono considerati come la condizione indispensabile di una diagnosi al microscopio elettronico positiva di rabdomiosarcoma. I pacchi di Orgaized dei filamenti e Z-fascia-come gli enti densi sono solitamente presenti e le strutture rod-shaped sono trovate raramente, ma nessun di questi sono necessari per la diagnosi ultrastrutturale. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)| Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'Neoplasie Della Colonna Vertebrale'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.