Riportati casi "Oligodendroglioma"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

11/247. La leucemia nonlymphocytic acuta si è associata con la chemioterapia di nitrosourea: un rapporto di due casi.

    La leucemia nonlymphocytic acuta si è sviluppata in due pazienti che sono stati curati postoperatorio con la chemioterapia citotossica. Entrambi i pazienti hanno sopravvissuto a più di 4 anni dopo la diagnosi del tumore cerebrale ed entrambi hanno avuti periodi estesi di myelosuppression secondari alla chemioterapia di nitrosourea. La terapia di Nitrosourea può facilitare lo sviluppo della leucemia acuta in questi pazienti. ( info)

12/247. Prova per un'eredità recessiva di Turcot' sindrome di s causata dalle mutazioni eterozigotiche composte all'interno del gene PMS2.

    Turcot' la sindrome di s è una malattia genetica caratterizzata dall'accordo dei tumori cerebrali e tumori del colon primari e/o adenomi colorettali multipli. Segnaliamo una famiglia di Turcot senza consanguineità parentale, in cui due hanno interessato le sorelle, senza la storia dei tumori nei loro genitori, siamo morto di un tumore cerebrale e di un tumore colorettale, rispettivamente, ad un'età molto giovane. Il proband ha avuto un fenotipo severo di instabilità del microsatellite (MINUTO) in sia tumore che mucosa normale dei due punti e le mutazioni nel TGFbeta-RII e geni dell'APC nel tumore colorettale. Abbiamo identificato due mutazioni di germline all'interno del gene PMS2: un'omissione di G (1221delG) in essone 11 e un'omissione di quattro-base-accoppiamenti (2361delCTTC) in essone 14, di cui tutt'e due è stato ereditato dal patient' genitori inalterati di s. Questi risultati rappresentano la prima prova che due mutazioni di alterazione dello schema di lettura di germline in PMS2, un gene di MMR che è coinvolto soltanto raramente in HNPCC, non sono patogene per se, ma diventano così quando accade insieme in un heterozygote composto. L'eterozigosi composta per due mutazioni nel gene PMS2 ha implicazioni per il ruolo di proteina PMS2 nel meccanismo di riparazione del disadattamento, così come per la diagnosi molecolare presintomatica dei membri di famiglia di -rischio. Ancora, i nostri dati sostengono ed ingrandicono la nozione che l'alta instabilità del dna in tessuti normali potrebbe innescare lo sviluppo di cancro in questa sindrome. ( info)

13/247. oligodendroglioma multiplo: rapporto di caso.

    Un paziente femminile di 18 anni è stato ospedalizzato con l'emicrania e la dispersione della coscienza. La formazione immagine a risonanza magnetica (MRI) ha rivelato un tumore nel lobo parieto-occipital di sinistra. Il tumore completamente è stato rimosso e la radioterapia postoperatoria è stata amministrata localmente a 50 GY. Dieci mesi più successivamente, ha avvertito l'inizio improvviso di inconsapevolezza e dell'emicrania. La tomografia computata (CT) e MRI hanno dimostrato le lesioni totali multiple nell'intero cervello. A seguito della chemioterapia sistematica, la rimozione di più grande tumore è stata realizzata. L'esame istologico si è rivelato tutti i tumori asportati essere oligodendroglioma senza prova di cambiamento maligno. ( info)

14/247. gas nel cranio: un caso insolito del pneumocephalus in ritardo dopo il craniotomy.

    Presentiamo gli antecedenti di un uomo di 23 anni che ha subito il craniotomy frontale seguito dalla radioterapia per un glioma anaplastic del grado III. La formazione immagine a risonanza magnetica (MRI) al follow-up di tre mesi ha mostrato la risposta significativa del tumore. È diventato indisposto determinate settimane dopo il MRI con un'infezione superiore delle vie respiratorie, un'emicrania severa e una debolezza di destra-parteggiata delicata. Un'esplorazione tomografica computata (CT) ha mostrato un volume molto grande di gas intracranico, pensiero per entrare via un difetto nel seno frontale dell'aria dopo il craniotomy e mett in luceere saltando il suo naso. L'aria intracranica è frequentemente presente dopo il craniotomy, ma è assorbita normalmente in 34 settimane. La presenza di pneumocephalus su un'esplorazione postoperatoria in ritardo di CT dovrebbe sollevare la possibilità di una fistola del liquido cerebrospinale (CSF), o l'infezione con un organismo diformazione. Molte fistole di CSF richiedono la chiusura chirurgica per impedire l'infezione del sistema nervoso centrale e il pneumocephalitis potenzialmente pericolosi di tensionamento. La revisione neurochirurgica immediata è consigliabile. ( info)

15/247. Epilepticus (non-convulsivo) parziale semplice inibitorio di condizione dopo ambulatorio intracranico.

    obiettivi: Per per segnalare cinque 2 - 4 giorni dopo una procedura neurochirurgica intracranica, nuovi, deficit neurologici persistenti e focali dei pazienti che si sono sviluppati, che erano dovuto il epilepticus (non-convulsivo) parziale semplice inibitorio di condizione e risolto con il trattamento dell'anticonvulsivo. metodi: La gamma di età dei cinque pazienti era di 15-74 anni. I funzionamenti erano: residuo della potatura meccanica di aneurysm (tre pazienti) e resezioni di un oligodendroglioma e di un haemangioma cavernoso (un paziente ciascuno). I nuovi deficit focali erano: giusta hemiparesis ed afasia (due pazienti), afasia da solo (due pazienti) e hemiparesis di sinistra (un paziente). I deficit non sono stati spiegati dal CT (ottenuto in tutti i pazienti) o dall'angiografia cerebrale (effettuata in due). RISULTATI: elettroencefalografia indicata, in tutti i grippaggi focali continui o discontinui dei pazienti, in seguito alla corteccia regionalmente relativa alla disfunzione clinica. I fenomeni epilettici positivi sottili (spingere) si sono presentati intermittentemente in tre pazienti come un concommitant ritardato. La gestione delle droghe di anticonvulsivo ha provocato il miglioramento significativo in 24 ore in quattro pazienti, con risoluzione parallela di attività ictal di EEG. Il quinto paziente è migliorato più lentamente. Due pazienti sono ricaduto quando le concentrazioni nell'anticonvulsivo sono caduto e sono migliorato ancora quando sono stati allevati. CONCLUSIONI: È suggerito che il epilepticus (non-convulsivo) parziale semplice inibitorio di condizione be sia considerato nella diagnosi differenziale quando un nuovo deficit neurologico non spiegato si sviluppa dopo una procedura neurochirurgica intracranica. Un EEG può contribuire a diagnosticare questa circostanza, conducente al trattamento definitivo. ( info)

16/247. Oligodendrogliomatosis leptomeningeal diffuso: correlazione radiologica/patologica.

    Presentiamo i risultati radiologici e patologici in un ragazzo che ha presentato con l'aumento leptomeningeal diffuso e di cui la condizione clinica si è deteriorata nel corso di 5 anni. Durante questo periodo, il SIG. immagini ha mostrato la progressione dell'aumento negli spazi subaracnoidei, la formazione di cisti intraaxial e la idrocefalia. I risultati di analisi hanno rivelato il oligodendroglioma diffuso durante i leptomeninges del cervello e della spina dorsale, senza il fuoco intraaxial definito. Le caratteristiche radiologiche e patologiche del oligodendrogliomatosis leptomeningeal diffuso sono esaminate. ( info)

17/247. Metastasi Extracranial di un glioma: diagnosi dall'aspirazione dell'fine-ago e immunocytochemistry.

    la citologia di aspirazione dell'Fine-ago (FNAC) è un metodo affermato per la diagnosi veloce dei neoplasma metastatici. Una cassa del glioma metastatico al collo è presentata. La diagnosi è stata fatta da FNAC unito con le tecniche immunocytological (proteina silicea fibrillare glial). Al meglio della nostra conoscenza, ci sono stati soltanto sei casse precedenti dei gliomas metastatici diagnosticati da FNAC. FNAC, unito con la storia clinica e immunocytochemistry, è un metodo attendibile veloce e nella diagnosi definitiva dei gliomas metastatici. ( info)

18/247. Il dyscalculia procedurale acquistato si è associato ad una lesione parietale di sinistra in un bambino.

    Segnaliamo il caso di un ragazzo di 11 anno che ha sviluppato un anarithmetia in collaborazione con un tumore temporo-parietal di sinistra. La sua lingua orale e scritta era normale così come la sua capacità di giudicare le grandezze, procedare i numeri, segni di operazione di lettura e di richiamare i fatti di numero. Ha incontrato difficoltà specifica nell'effettuazione delle procedure di sottrazione, particolarmente quando ha coinvolto prendere in prestito. Queste abilità erano state hanno acquistato padronanza di prima della malattia attuale. Questo caso indica che le componenti del calcolo possono essere dissociate dalle lesioni di cervello continue durante l'infanzia, mentre le abilità aritmetiche stanno acquistando, così rinforzante i risultati dai dyscalculias inerenti allo sviluppo, che suggeriscono un'organizzazione modulare di quelle abilità durante lo sviluppo. ( info)

19/247. il oligodendroglioma Superficiale-individuato si è associato con le cisti intratumoral e peritumoral--rapporto di caso.

    Un maschio di 72 anni ha presentato con un oligodendroglioma superficiale-individuato connesso con le cisti intratumoral e peritumoral. neuroimaging ha mostrato la parete esterna della ciste come aumentato ma non la parete interna della ciste. La ciste esterna è stata rimossa e una biopsia è stata presa della componente solida. La parete interna della ciste è sembrato consistere del tessuto non-neoplastico. L'esame istologico ha mostrato che il tumore era un oligodendroglioma con le cellule del tumore nella parete esterna. La ciste esterna era probabilmente il risultato di rottura della barriera ematomeningea e dell'emorragia intratumoral. La ciste interna probabilmente è derivato dal gliosis reattivo o dall'edema peritumoral. La formazione della ciste in tumori intraaxial si presenta attraverso i simili meccanismi a quelle dei tumori extraaxial. ( info)

20/247. Finestratura del fodero del nervo ottico per una neuropatia ottica rovesciabile in oncologia di radiazione.

    Al authors' conoscenza, ci è una scarsità dei clienti pubblicati dell'amministrazione della neuropatia ottica indotta da radiazioni (RION) tramite la finestratura del fodero del nervo ottico (ONSF) nella letteratura medica convenzionale. Con le dosi elevate di radiazione che è data usando le tecniche conformi, la neurite e la neuropatia ottiche più indotte da radiazioni saranno identificate. Segnaliamo qui il riuscito uso di ONSF alla visione di restauro a tre pazienti successivi con RION anteriore in corso e l'importanza dell'identificazione e dell'intervento iniziali in questi casi potenzialmente rovesciabili. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)<- Indietro || Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'Oligodendroglioma'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.