Riportati casi "Carcinoma A Cellule Squamose"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

1/6509. Valore clinico di fucose legato alle proteine in pazienti con carcinoma ed altre malattie.

    Il soddisfare legato alle proteine del fucose in sieri dalle persone normali ed in pazienti con le varie malattie maligne e benigne è stato misurato e statisticamente è stato analizzato. Il siero normale ha dato un valore medio di 6.84 /- 0.13 mg/100 ml e raramente ha superato 9 mg/100 ml. Anche se nessuna differenza significativa è stata trovata fra i sessi, ci era una tendenza del soddisfare del fucose a diminuire in persone più anziane. È stato notato che più di 90% dei pazienti del cancro-cuscinetto hanno significativamente di più alto livello che il valore critico (9 mg/100 ml), mentre soltanto 8.7% dei pazienti con il tumore benigno hanno mostrato il risultato positivo. Questi risultati non sono stati limitati agli organi speciali ma il in comune a tutti i casi ha studiato. L'altezza del soddisfare del fucose del siero in tumore maligno è stata correlata bene con le relative fasi della progressione, benchè i livelli fossero meno significativi in presto e nel cancro piuttosto localmente limitato di tiroide e del seno. Lo studio di follow-up postoperatorio di serie ha indicato che i livelli nel soddisfare del fucose del siero erano un parametro utile per il giudizio l'efficacia della terapia e della prognosi del paziente. Il soddisfare del fucose nel tessuto del tumore maligno e nel linfonodo metastatico è sembrato essere elevato significativamente che quello in tessuto normale. L'uso e la limitazione pratici del valore del fucose in varie malattie, insieme ad una fonte possibile di fucose del siero sono stati discussi. ( info)

2/6509. Il xanthoma Verruciform si è associato con carcinoma di cellule squamous.

    Il xanthoma Verruciform (VX) è una lesione rara dell'eziologia sconosciuta che è in genere solitaria ed individuata principalmente all'interno della cavità orale. Di meno comunemente, presentano sulla pelle, con la maggior parte dei casi che accadono nei luoghi anogenital. Possono essere confusi clinicamente con il verruca vulgaris, il condiloma, la leucoplasia, il carcinoma verrucous ed il carcinoma di cellule squamous. Le caratteristiche istologiche comprendono il acanthosis con l'allungamento uniforme delle creste del rete e delle cellule xanthomatous che si trovano dentro e tipicamente sono limitate al derma papillare. Anche se il atypia epidermico non è un'individuazione caratteristica, descriviamo un caso insolito di VX che ha le caratteristiche di entrambe il VX e carcinoma di cellule squamous. In più, ci era un VX con le caratteristiche istologiche tipiche situate ad un luogo separato nello stesso paziente. Questo caso è inoltre il primo a nostra conoscenza da segnalare sul collo e sul axilla ed è il terzo argomento connesso con l'innesto cutaneo contro la malattia ospite secondaria al trapianto del midollo osseo per la leucemia linfoblastica acuta. ( info)

3/6509. patologia laringea nella sindrome acquistata di immunodeficenza: dilemmi diagnostici e terapeutici.

    La sindrome acquistata di immunodeficenza ha prodotto una popolazione crescente dei pazienti che, a causa del loro compromesso collegato del sistema immunitario, sono ad infezioni opportunistiche inclini e malattie neoplastici. La laringe, con la relativa posizione anatomica relativamente inaccessibile tuttavia critica, è un luogo in cui questi processi possono produrre i dilemmi clinici, riguardo alla diagnosi così come alla terapia. Presentando 4 casi che coinvolgono i problemi laringei insoliti nei pazienti infettati con il virus di immunodeficenza umana (hiv), diamo risalto a questi problemi diagnostici e terapeutici inerenti. Gli otorinolaringoiatri devono avere una conoscenza di con le molte possibilità diagnostiche ed alternative terapeutiche quando i pazienti hiv-infettati presentano con i reclami laringei. ( info)

4/6509. Trattamento dei neoplasma maligni cutanei complicati da radioterapia moderna: principi, pratica e risultati.

    L'indispensabilità della radioterapia moderna per determinati casi complicati dei neoplasma maligni cutanei è dimostrata tramite una revisione dei relativi principi e la dimostrazione dei risultati raggiunti dalla relativa pratica in cinque casi rappresentativi. ( info)

5/6509. Metastasi ileale nel carcinoma cervicale: un rapporto di caso.

    Un paziente con carcinoma adenosquamous della cervice uterina, che ha presentato con l'ostruzione intestinale parziale e una cervice in modo macroscopico normale, è segnalato. La letteratura è esaminata. ( info)

6/6509. la mutazione di gene p53 in 150 ha dissecato i linfonodi in un paziente con cancro esofageo.

    Per cancro esofageo toracico, realizziamo la dissezione estesa di linfonodo dei tre campi ed abbiamo realizzato quasi 50% della sopravvivenza di cinque anni generale. Tuttavia, i pazienti a volte sviluppano le ricorrenze di linfonodo nonostante non fare metastasi di linfonodo trovare da esame istopatologico convenzionale. In un paziente con carcinoma di cellule squamous esofageo, abbiamo ordinato tutte le p53 regioni tradotte cDNA (essone 2-10) di carcinoma primario ed abbiamo confermato una mutazione di assurdità p53 in essone 10. Allora abbiamo estratto il dna genomic da 150 linfonodi chirurgicamente dissecati da quel paziente e l'analisi effettuata di reazione a catena della polimerasi (PCR-RFLP) per rilevare la stessa mutazione p53 nei linfonodi. L'analisi di PCR-RFLP ha mostrato la stessa mutazione p53 in sei linfonodi. Un nodo è stato situato lungo il nervo laringeo ricorrente di destra, in cui nessun nodo positivo è stato identificato da esame istopatologico convenzionale. La diagnosi mutational p53 di cancro metastatico può essere utile nel diagnosticare la malattia residua minima. ( info)

7/6509. La malattia antiglomerular della membrana dello scantinato di IgA si è associata con carcinoma bronchiale e gammopathy monoclonale.

    malattia della membrana dello scantinato di Antiglomerular l'anti-GBM) (è caratterizzata da un deposito lineare delle immunoglobuline lungo la membrana glomerulare dello scantinato. Un uomo di 67 anni con un gammopathy monoclonale recentemente scoperto di importanza sconosciuta (MGUS) ha presentato con ematuria microscopica, proteinuria della nefrotico-gamma e la funzione renale velocemente di deterioramento dopo una polmonite. L'istologia renale ha mostrato una glomerulonefrite a mezzaluna; il immunohistology ha mostrato la macchiatura lineare intensa del GBM con l'immunoglobulina a (IgA) e la macchiatura lineare del moderate con il kappa e le catene chiare di lambda. La selezione per la malattia sistematica, compreso mellito di diabete, disseminatus dei erythematodes di lupus, cryoglobulinemia, era negativa. Le prove sierologiche per rilevazione di anti-GBM anticorpi erano positive per il codice categoria e la negazione di IgA per IgG. Ulteriore esame ha indicato un carcinoma bronchiale T2N2M0. Questo rapporto clinico aggiunge le nuove informazioni allo spettro di anti-GBM malattia e suggerisce che la neoplasia possa essere associata con l'esposizione insolita di e/o la risposta immunitaria agli epitopi nel GBM. ( info)

8/6509. Ricostruzione di Microsurgical nel cancro orale ricorrente: uso di una seconda falda libera nello stesso paziente.

    La ricostruzione microsurgical primaria è il trattamento della scelta per i difetti ablativi di carcinoma orale. Come conseguenza di questa tendenza, sempre più i pazienti con carcinoma orale ricorrente che inizialmente sono stati curati con l'asportazione chirurgica e sono stati ricostruiti con le falde libere stanno vedendi. Tuttavia, un secondo tentativo microsurgical di ricostruzione in questi casi solleva le domande circa le scelte della falda, la disponibilità dei vasi recettivi e gli effetti delle modalità precedenti di trattamento. Qui, 35 pazienti con carcinoma perioral che ha avuto due resezioni e ricostruzioni successive del tumore con le falde libere in ogni occasione sono presentati. Complessivamente 75 trasferimenti liberi del tessuto sono stati effettuati per le prime e seconde ricostruzioni. Dopo la prima resezione del tumore, 28 falde fasciocutaneous dell'avambraccio radiale, 7 falde osteoseptocutaneous del perone, 1 falda osteomyocutaneous iliaca e 2 falde myocutaneous di abdominis del rectus sono state usate. Per ricostruzione dopo la ricorrenza, 17 falde fasciocutaneous dell'avambraccio radiale, 13 falde osteoseptocutaneous del perone, 3 falde myocutaneous di abdominis del rectus, 2 falde anterolateral della coscia, 1 falda del digiuno e 1 falda di latae delle fasce del tensore sono state usate. I trasferimenti più vascularized dell'osso sono stati effettuati durante la seconda ricostruzione poiché l'asportazione per la ricorrenza ha richiesto frequentemente mandibulectomy segmentale. Il tasso di sopravvivenza completo della falda era 97.3 per cento e 94.6 per cento con un tasso di reexploration di 7.9 per cento e 13.5 per cento per i primi e secondi trasferimenti liberi del tessuto, rispettivamente. Il tempo medio di follow-up durante le procedure era di 37.5 mesi. L'intervallo sano fra le ricostruzioni era di 20.8 mesi. Ai tempi della valutazione, 54.3 per cento dei pazienti stavano sopravvivendo ad una media di 19 mesi dalla seconda ricostruzione. I risultati indicano che le falde libere rappresentano un'opzione importante nella ricostruzione dei casi perioral ricorrenti di carcinoma che subiscono il reexcision. Una volta utilizzati in questa indicazione sono sicuri ed efficaci quanto la procedura iniziale. ( info)

9/6509. Il perone libero osteoseptocutaneous-pedicled la combinazione myocutaneous della falda del pettorale nella ricostruzione di vasti difetti mandibular compositi.

    I difetti mandibular compositi laterali che derivano dall'asportazione di carcinoma orale avanzato richiedono spesso la mandibola, il rivestimento intra-oral, il fronte esterno e la ricostruzione all'ingrosso del morbido-tessuto. L'ignoranza del deficit del morbido-tessuto di importanza in quei pazienti può causare la morbosità significativa e la perdita funzionale. Tali difetti, quindi, possono essere ricostruiti il più bene con una doppia tecnica libera della falda. Tuttavia, questa procedura non può essere fattibile per ogni paziente o chirurgo. Una procedura alternativa è una falda osteoseptocutaneous del perone libero unita con una falda myocutaneous pedicled del pettorale. Questa combinazione è stata utilizzata nella ricostruzione di vasti difetti mandibular compositi in 14 pazienti con carcinoma di cellule squamous orale T3/T4. Tutti i pazienti erano uomini e l'età media era di 54.3 anni. La pala septocutaneous della falda del perone è stata utilizzata per il rivestimento mucoso dei difetti mentre la parte ossuta ha stabilito la continuità mandibular rigida. La falda del pettorale allora ha riguardato il difetto esterno della pelle nel fronte e nella guancica e gli spazi guasti lasciati dai muscoli extirpated del masticatore, dal grasso orale e dalla ghiandola parotidea. Una falda libera del perone è venuto a mancare completamente ed una falda del pettorale ha sviluppato la necrosi marginale. Ai tempi della valutazione finale, nove pazienti (64.3 per cento) erano vivi, sopravvivendo ad una media di 25.7 mesi. Tutti i pazienti finalmente hanno riguadagnato il loro continence orale e un'apparenza cosmetica accettabile. In conclusione, la falda osteoseptocutaneous del perone più la scelta myocutaneous regionale della falda è una riuscita ed alternativa tecnicamente meno esigente alle doppie procedure libere della falda nella ricostruzione di vasti difetti mandibular laterali. ( info)

10/6509. Ricostruzione microvascolare della base del cranio: indicazioni e procedure.

    SCOPO: Lo scopo dello studio corrente era di esaminare l'uso del trasferimento libero del tessuto per ricostruzione della base del cranio e per riempimento del soddisfare intracranico. pazienti E metodi: A partire da 1990 fino al 1996, le falde revascularized sono state trasferite al cranio ed alla base del cranio su 11 paziente in quale resezione intracranica/extracranial dei tumori della base del cranio è stata effettuata in collaborazione con il reparto di neurochirurgia. I difetti sono derivato da rimozione dei carcinoma di cellule squamous (n = 4), carcinoma delle cellule basali (n = 4), melanoma maligno, neurinoma maligno e meningioma maligno. La riparazione di difetto è stata compiuta dal trasferimento revascularized delle falde del muscolo del dorsi di latissimus in sette casi e falde di abdominis del rectus e delle falde in due casi ciascuna dell'avambraccio. In cinque pazienti con la vasta diffusione intracranica del tumore, la ricostruzione è stata effettuata per i motivi palliativi. RISULTATI: Una chiusura molle sicura del tessuto dello spazio intracranico ed intradural è stata realizzata in tutti i pazienti, mentre il profilo del cranio facciale e del neurocranium è stato ristabilito soddisfacentemente allo stesso tempo. Usando l'intera lunghezza del muscolo innestato, il pedicle vascolare ha potuto essere posizionato vicino all'arteria carotica esterna ed essere collegato convenientemente ai vasi cervicali. Il periodo di sopravvivenza medio dei pazienti con il trattamento palliativo era di 8.4 mesi, con una durata media di una degenza in ospedale dei 24.5 giorni. CONCLUSIONI: Malgrado lo sforzo chirurgico aumentato del trasferimento revascularized del tessuto, la ricostruzione microvascolare di grandi difetti della base del cranio sembra essere giustificata, proprio mentre una misura palliativa. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)| Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'carcinoma a cellule squamose'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.