Riportati casi "debolezza muscolare"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

1/575. Astrocytoma di Cervicomedullary che simula un disordine neuromuscolare.

    Un maschio di 12 anni ha sviluppato la debolezza prossimale progressiva dell'arto superiore più dei 3 - al periodo di quattro anni. I risultati clinici della debolezza prossimale ed atrofia dell'arto superiore, traversare scapular prominente e nessun deficit sensitivi o segno superiore del neurone di motore hanno suggerito un disordine neuromuscolare. L'elettromiografia era costante con un disordine denervating cronico che coinvolge le cellule di corno anteriore cervicali superiori o i loro assoni. Un'immagine a risonanza magnetica cervicale ha rivelato la grande massa intramidollare che si estende dalla funzione inferiore del quarto ventricolo giù al livello di T2. Una biopsia della lesione era costante con un astrocytoma di qualità inferiore. ( info)

2/575. Amministrazione manipolativa di post-Colles' fratturi la debolezza e la gamma di movimento attiva diminuita.

    OBIETTIVO: Per per discutere l'amministrazione di un paziente con la debolezza del polso e una diminuzione nella gamma di movimento attiva derivando da Colles' frattura. CARATTERISTICHE CLINICHE: Una donna di 58 anni si è lamentata di perdita persistente di forza prensile e di mobilità in suo polso di destra. Questi reclami provenivano da Colles' fratturi l'avvenimento 19 mesi prima dell'inizio di cura. Il dinamometro e la prova goniometric hanno rivelato la perdita significativa di forza prensile e la gamma di movimento rispetto al polso uninvolved e nondominant. INTERVENTO E RISULTATO: La manipolazione unita specifica per miglioramento nella mobilità e forza prensile del polso è stata realizzata. Il patient' il polso di destra di s è stato esaminato per forza prensile e gamma di movimento attiva su un periodo di tre settimane, fornenti una linea di base della funzione prima del trattamento. Dopo che 4 chiamate delle misure della linea di base, di una serie di 4 trattamenti e di 4 rivalutazioni sono state realizzate. Il paziente ha esibito un'importante crescita nella forza prensile e nella gamma di movimento attiva. CONCLUSIONE: L'intervento adatto delle procedure di manipolazione e dell'esame di chiroterapia ha culminato in una riuscita risoluzione di questo caso. Quando tali casi sono riconosciuti, l'amministrazione adatta può accadere conservativamente con l'applicazione giudiziosa delle procedure unite di rivalutazione e di manipolazione. ( info)

3/575. Ciste aracnoide spinale con la debolezza nelle membra e nel dolore addominale.

    Un maschio di 7 anni ammesso con rigidità del collo, dolore severo nell'addome e la debolezza progressiva nelle membra più basse è stato diagnosticato come avendo una ciste aracnoide intramidollare spinale. Ci era un recupero drammatico ed immediato dopo la finestratura della ciste. ( info)

4/575. Un meccanismo raro della ferita del plesso brachiale. Un rapporto di caso.

    SCOPO: Per segnalare un caso della ferita del plesso brachiale che accade dal lato controlaterale in un ambulatorio subente paziente per il neuroma acustico con il translabrynthine avvicini a. CARATTERISTICHE CLINICHE: Una donna da 51 anno ha subito la chirurgia per il neuroma acustico con il metodo di translabrynthine nella zona retroauricular di sinistra. Ha avuta un collo corto con un BMI di 32. Nell'ambito dell'anestesia, è stata disposta nella posizione supina con i perni di Sugita per la fissazione capa. La testa è stata girata di 45 gradi nella parte di destra ed il collo è stato flesso un po'per accesso la zona retroauricular a sinistra, con entrambe le armi rimboccate dal lato del corpo. Postoperatorio, ha sviluppato la debolezza nel giusto arto superiore paragonabile con paralisi del tronco superiore del plesso brachiale. L'ematoma al luogo interno di destra di inserimento di una canula della vena giugulare è stato eliminato dall'esplorazione di CAT e da MRI. L'unica individuazione notevole era il considerevole gonfiamento di giusto gruppo del muscolo sternocleidomastoid e scalene, con un certo edema retropharyngeal. Un EMG ha confermato il neuropraxia del tronco superiore del plesso brachiale. Ha fatto un recupero completo di potere del motore e sensitivo nel membro commovente durante i tre mesi prossimi con il trattamento conservatore e la fisioterapia. CONCLUSIONI: La ferita del plesso brachiale ancora è veduta durante l'anestesia malgrado la consapevolezza circa la relativa eziologia. Il Malpositioning del collo durante l'ambulatorio prolungato ha potuto condurre a compressione dei muscoli scalene e dell'impedenza venosa di drenaggio. Il gonfiamento risultante nelle strutture che circondano il plesso brachiale può provocare una compressione severa. ( info)

5/575. La prova di esercitazione nella sindrome di andersen.

    PRIORITÀ BASSA: La sindrome di andersen è una forma rara di paralisi periodica (pp) connessa con le caratteristiche dysmorphic e i dysrhythmias cardiaci potenzialmente mortali. Fin qui, nessun'anomalia elettrodiagnostica è stata segnalata che può essere usata per confermare la presenza di pp in questa circostanza. obiettivi: Per per determinare se la prova di esercitazione potesse essere usata per confermare la diagnosi dei pp nella sindrome di andersen. Per per valutare la prova di esercitazione come mezzi per valutare condizione neuromuscolare durante il trattamento. metodi: Abbiamo effettuato la prova di esercitazione su 2 pazienti con la sindrome di andersen. In 1 paziente, abbiamo usato una versione modificata della prova per documentare la risposta al trattamento sul tocainide. RISULTATI: Gli studi in entrambi i pazienti hanno dimostrato un declino progressivo nell'ampiezza composta di potenziale di azione del muscolo dopo l'esercitazione che era caratteristica del fenomeno veduto in altre forme di pp. In 1 paziente, il miglioramento nella resistenza del interattack e una riduzione del numero degli attacchi della debolezza hanno correlato con miglioramento nei risultati della prova. CONCLUSIONI: I nostri casi dimostrano che la prova di esercitazione può confermare la diagnosi dei pp nella sindrome di andersen. Una versione modificata della prova di esercitazione può anche essere considerata come metodo obiettivo per la documentazione delle risposte di trattamento in pp. ( info)

6/575. Spondylitis Ankylosing e sclerosi a placche.

    Spondylitis Ankylosing può essere associato con la partecipazione supplementare-articolare. Oltre alle complicazioni interne ed oculari, le manifestazioni neurologiche quali le singole lesioni della radice, la compressione del myelum o la sindrome di equina della coda inoltre sono state descritte. Presentiamo un paziente con lo spondylitis ankylosing che ha sviluppato una sclerosi a placche di somiglianza di mielopatia monofase. I dati della letteratura non mostrano prova concludente per un'associazione aumentata di ankylosing lo spondylitis e la sclerosi a placche. Tuttavia, una mielopatia monofase può essere una manifestazione neurologica separata connessa con lo spondylitis ankylosing. ( info)

7/575. SIG. formazione immagine della malattia di Dejerine-Sottas.

    Segnaliamo il SIG. risultati in due pazienti con malattia clinicamente ed istologicamente provata di Dejerine-Sottas. Un paziente ha avuto partecipazione spinale con le radici ispessite e ragruppate di multiplo di nervo del equina della coda; il secondo ha avuto nervi cranici ingrandetti e d'aumenti di multiplo. Anche se questi risultati non sono specifici per la malattia di Dejerine-Sottas, sono indicativi della diagnosi, che più ulteriormente è confermata con la storia ed è confermata con le ricerche sural di biopsia e di laboratorio del nervo. ( info)

8/575. Myopathy distale dominante Autosomal non collegato ai luoghi myopathy distali conosciuti.

    I myopathies distali sono clinicamente, patologico e geneticamente eterogenei. Finora, sette tipi di myopathy distali sono stati collegati a quattro luoghi del cromosoma. Recentemente abbiamo esaminato quattro membri influenzati da tre generazioni di kindred myopathy distale dominante autosomal. Una biopsia del muscolo è stata effettuata sul caso di indice. L'istopatologia del muscolo ha mostrato i risultati myopathic non specifici compreso la variazione aumentata nel formato della fibra ed ha aumentato i nuclei interiorizzati. Non ci erano inclusioni o vacuoli anormali presenti. Gli indicatori di Microsatellite per i quattro luoghi myopathy distali sui cromosomi 2, 9 e 14 sono stati studiati su membri di famiglia commoventi e parecchi inalterati. I pazienti commoventi hanno sviluppato la debolezza distale in muscoli anteriori della zampa anteriore seguiti dalla partecipazione più bassa superiore e prossimale distale progressiva dell'estremità. Gli indicatori regionali dei cromosomi 2, 9 e 14 erano ricombinazioni informative e dimostrate con gli individui commoventi nel pedigree. I segni risultanti di LOD ottenuti dalle analisi multipunto non hanno dato prova del collegamento positivo a c'è ne delle regioni e positivamente hanno escluso (segno di LOD meno di -2) tutti, o virtualmente tutte le, regioni del candidato hanno esaminato. Questa famiglia myopathy distale dominante autosomal non mostra la prova del collegamento a c'è ne dei luoghi myopathy distali conosciuti, suggerendo l'esistenza almeno di un luogo myopathy più distale. Ancora, le caratteristiche cliniche e patologiche sembrano distinte dai myopathies distali dominanti autosomal precedentemente descritti ma genetico-indeterminati altra. ( info)

9/575. Riuscito plasmapheresis nel Bickerstaff' non-così-benigno; l'encefalite del tronco cerebrale di s si è associata con l'anticorpo di anti-GQ1b.

    Un paziente con Bickerstaff' l'encefalite del tronco cerebrale di s (BBE) connessa con l'anticorpo di anti-GQ1b ha sviluppato il coma, la debolezza severa e l'afflizione respiratoria. Il paziente ha richiesto il supporto ventilatorio. Dopo non riuscendo a migliorare sugli steroidi, è stata curata con plasmapheresis. È migliorato simultaneamente con il trattamento di plasmapheresis ed ha fatto un recupero completo. BBE connesso con l'anticorpo di anti-GQ1b è considerato generalmente come benigno ed i trattamenti specifici non sono stati stabiliti. I risultati con questo paziente indicano che la circostanza non è sempre benigna ed il plasmapheresis può essere favorevole in questo disordine. ( info)

10/575. Utilizzazione di un dispositivo rheolytic di thrombectomy nel trattamento di trombosi dural del seno: una nuova tecnica.

    Presentiamo un'applicazione novella di un sistema rheolytic transvascular di thrombectomy nel trattamento di trombosi dural sintomatica del seno in una donna di 54 anni con sonnolenza e la debolezza di sinistra-parteggiata. La diagnosi di trombosi sagittale trasversale e superiore bilaterale del seno è stata fatta ed il paziente è stato curato con la terapia dell'anticoagulante. Dopo un periodo iniziale di miglioramento, si è trasformata in 8 nei giorni comatose e hemiplegic dopo la presentazione. Dopo a parte l'emorragia intracerebral dal SIG. formazione immagine, abbiamo effettuato l'angiografia e il thrombolysis venoso transfemoral con un catetere idrodinamico di thrombectomy, seguito dalla terapia thrombolytic di urokinase intrasinus nel corso dei 2 giorni. Questa tecnica ha provocato thrombolysis drammatico del seno ed il recupero neurologico totale vicino. Sei mesi dopo il trattamento, il paziente non ha mostrato il danno conoscitivo delicato e deficit neurologico focale. La nostra esperienza preliminare suggerisce che questa tecnica possa svolgere un ruolo significativo nel trattamento endovascular di questa malattia potenzialmente devastante. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)| Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'debolezza muscolare'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.