Riportati casi "Idrocefalo"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

1/2311. Grovigli di Neurofibrillary nella demenza di " pressure" normale; idrocefalia.

    L'esame neuropathological sistematico non ha potuto spiegare il forte progresso esibito da un paziente con " pressure" normale; idrocefalia dopo lo smistamento. Il paziente migliore ha contrapposto notevolmente con il termine immutato di quattro altri anche derivati con successo. I cinque cervelli sono stati analizzati dalla morfometria quantitativa per determinare il grado di formazione neurofibrillary di groviglio in neuroni temporali mesial. La densità delle cellule di nervo del aggrovigliare-cuscinetto nei quattro casi non migliorati era contrassegnato maggior di nei cervelli di pari età di controllo da diciannove oggetti normali ed è caduto nella stessa gamma di quella di otto dements con Alzheimer' neuropathologically confermato; malattia di s. La densità della persona che ha recuperato era entro i limiti normali. La durata di demenza prima dello smistamento e la durata totale di demenza in questi cinque pazienti si allineano nello stesso ordine del loro grado di formazione neurofibrillary. Ancora, una correlazione lineare positiva esiste fra gli indici di groviglio e la durata totale di demenza. I dati suggeriscono che la diagnosi precoce possa migliorare le probabilità di inversione della demenza della idrocefalia normale di pressione prima che le alterazioni istologiche dimostrino troppo severo. ( info)

2/2311. Ottavo neurinoma pediatrico del nervo cranico senza prova di neurofibromatosi.

    I neurinomi dell'ottavo nervo cranico sono rari in bambini. Segnaliamo i 4 10/12 - ragazza di anni senza prova di neurofibromatosi che ha presentato con languore facciale. Gli studi radiografici hanno rivelato un grande tumore di angolo di cerebellopontine. Alla chirurgia, il tumore è stato attaccato all'ottavo nervo cranico ed istologicamente era un neurinoma. Ciò è la più giovane cassa segnalata dell'ottavo neurinoma unilaterale del nervo cranico in un paziente senza gli stigmata di neurofibromatosi. ( info)

3/2311. Completi la remissione di un glioma diffuso di pontine.

    Un paziente è descritto in chi un grande glioma diffuso del ponte che avanza nel midbrain è stato diagnosticato all'età di 2 anni. La biopsia ha mostrato un astrocytoma fibrillare. Dopo lo smistamento di una idrocefalia, i sintomi clinici hanno ridotto senza terapia convenzionale. Gli studi ripetuti di MRI hanno mostrato una diminuzione continua del tumore quale non erano più visibili quando il paziente aveva 6.6 anni. Nelle revisioni sulle remissioni spontanee dei disordini oncologici non potevamo trovare un caso di un tumore biologicamente benigno del tronco cerebrale. Ci è un rapporto isolato su un simile caso, comunque senza documentazione istologica. ( info)

4/2311. La pressione intracranica aumentata si è associata con i tumori del midollo spinale.

    Due casse del tumore del midollo spinale connesso con pressione intracranica aumentata sono segnalate e i 44 casi descritti nella letteratura sono esaminati. Le ipotesi differenti prodotte per spiegare il meccanismo patogeno di questa sindrome sono discusse. Pensiamo che parecchi fattori che funzionano insieme, piuttosto che un meccanismo isolato, partecipino alla produzione di questa sindrome. ( info)

5/2311. La idrocefalia e lo syringomyelia dell'Alberino-meningitic hanno trattato con uno shunt ventriculoperitoneal.

    A seguito della meningite criptococcica, i sintomi dello syringomyelia cervicale si sono sviluppati in una giovane persona dedita di eroina. La mielografia ha confermato lo syringomyelia e l'angiografia ha dimostrato la idrocefalia severa. Lo smistamento di Ventriculoperitoneal ha provocato la risoluzione completa dei segni e dei sintomi sia della idrocefalia che dello syringomyelia. ( info)

6/2311. Craniopharyngioma della regione pineale.

    Craniopharyngiomas si sviluppa generalmente nella regione suprasellar o sia nelle regioni suprasellar che intrasellar. Segnaliamo su una posizione nontypical del craniopharyngioma nella regione pineale. Un ragazzo di 8 anni è stato ammesso al reparto di neurochirurgia pediatrica in uno stato grave. Un'esplorazione di MRI del cervello è stata effettuata dopo che l'esame neurologico ed è stata rivelata un grande neoplasma situato nella parte posteriore del ventricolo III e nella regione pineale, misurante 8.5x6.5x5 cm. Il formato del tumore e della relativa posizione ha significato che stava occludendo tre ventricoli, con successivo hydrocephaly. La rimozione totale del tumore è stata effettuata. L'indagine microscopica sul tessuto rimosso ha mostrato la struttura tipica caratteristica per il craniopharyngioma del tipo adamantinomatous. I risultati di una consultazione 6 mesi dopo il funzionamento hanno rivelato che il paziente stava ritenendo bene, assistendo alla scuola regolarmente ed avévano rifinito il primo semestre con i risultati eccellenti. Sull'esplorazione di controllo MRI nessun tumore è stato trovato. ( info)

7/2311. Considerazioni anatomiche ed embriologiche nella riparazione di grande cephalocele di vertice. Rapporto di caso.

    Il caso di un neonato con un grande cephalocele di vertice è presentato. Le caratteristiche anatomiche di questa anomalia sono state valutate per mezzo di formazione immagine a risonanza magnetica ed angiografia a risonanza magnetica. La fusione dei talami, la disgenesia del callosum del corpus ed il guasto di formazione sufficiente della fenditura interhemispheric erano caratteristiche delle anomalie cerebrali principali connesse con il cephalocele. L'assenza di falx nel midline, una configurazione di spaccatura del seno sagittale superiore e un tentorium dysgenetic con un modello venoso anormale concomitante di drenaggio sono stati trovati in collaborazione con una grande ciste dorsale. La riparazione dell'anomalia è stata intrapresa il terzo giorno postnatale. Uno shunt del liquido cerebrospinale è stato richiesto per trattare la idrocefalia il giorno 30. Il bambino è bene all'età di 3 anni, ma con il ritardo inerente allo sviluppo significativo. La patogenesi di questo cephalocele di vertice si riferisce a semilobar holoprosencephaly ed a formazione dorsale della ciste. In più, una dispersione nella separazione della parte diencephalic del tubo neurale dal ectoderm di superficie o di pelle durante le fasi finali di neurulation aveva accaduto per contribuire a generare il grande cephalocele. La formazione immagine preoperative dettagliata studia e la consapevolezza dell'embriologia e dell'anatomia di questa lesione ha facilitato la riparazione del cephalocele. La prognosi del bambino è determinata non solo dalla presenza di idrocefalia, ma anche dal numero delle anomalie cerebrali importanti collegate. Le opzioni per il trattamento sono discusse. ( info)

8/2311. Ricorrenza in ritardo dell'ascesso cerebellare 20 anni dopo l'asportazione della ciste e del seno dermoid.

    Un paziente è descritto chi ha sofferto una ricomparsa notevolmente in ritardo di un ascesso cerebellare, 20 anni dopo l'asportazione, nell'infanzia, di una ciste dermoid del midline con formazione collegata di ascesso. Un simile organismo è stato coltivato in entrambe le occasioni. ( info)

9/2311. L'omissione di seguire i pazienti con gli shunt di idrocefalia può condurre alla morte.

    L'omissione di seguire i pazienti con la idrocefalia può esporrla alle conseguenze potenzialmente mortali. Due casi sono usati per illustrare questo ed i meriti del follow-up di questi pazienti sono discussi. ( info)

10/2311. Rimozione endoscopica di una terza ciste cysticercal ventricolare.

    Segnaliamo il caso di un giovane che ha presentato con la idrocefalia ostruttiva acuta precedentemente trattata con gli shunt ventriculo-peritoneali bilaterali. Gli studi a risonanza magnetica precedenti di formazione immagine erano costanti con stenosi dell'aquedotto; nessuna patologia intraventricolare è stata identificata. Neuroendoscopy è stato effettuato nell'ordine il terzo ventricolo ed effettua un terzo ventriculostomy. Ciò ha rivelato una lesione cysticercal del terzo ventricolo che è stato rimosso endoscopically. In più, un terzo ventriculostomy è stato effettuato ed entrambi i sistemi dello shunt sono stati rimossi. A seguito di un corso di albendazole il paziente ha continuato a fare un recupero completo ed attualmente rimane indipendente dello shunt. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)| Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'idrocefalo'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.