Riportati casi "Infarti Del Tronco Cerebrale"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

1/73. Debolezza facciale Ipsilateral nell'infarto-supranuclear midollare superiore o nell'origine infranuclear?

    Descriviamo due pazienti con gli infarti midollari superiori che mostrano la debolezza facciale ipsilateral ed il risparmio relativo dei muscoli facciali superiori. Il follow-up elettrofisiologico che usando lo stimolo magnetico transcranial della corteccia di motore congiuntamente allo stimolo del nervo facciale periferico ha rilevato una lesione (corticofacial) supranuclear del tratto in un paziente e lesione intra-assiale nucleare/infranuclear parziale del nervo facciale in un altro. ( info)

2/73. Ondine' maledizione di s in collaborazione con il insipidus del diabete che segue ischemia vertebrobasilar transitoria.

    Le lesioni ischemiche del tronco cerebrale possono condurre ai deficit neurologici complessi. Guasto del controllo automatico di ventilazione (Ondine' la sindrome di maledizione di s) è una sindrome possibile ma rara che segue la disfunzione localizzata del tronco cerebrale. Segnaliamo su un uomo di 49 anni con bradicardia intermittente, nerves' cranico; disfunzioni e un leggero hemiparesis di destra-parteggiato. Un'ischemia acuta del tronco cerebrale è stata diagnosticata immediatamente e trattato stata con l'eparina della alto-dose. L'angiografia cerebrale ha rivelato un'occlusione prossimale dell'arteria vertebrale di sinistra ma di un'arteria vertebrale di destra normale e di un'arteria cerebellare inferiore posteriore di destra hyperplastic. La tomografia computata cranica e l'esplorazione di MRI hanno dimostrato le lesioni ischemiche multiple nella circolazione posteriore. Durante il corso di quattro settimane di trattamento il paziente ha subito sei episodi di ipossia acuta e dell'ipercapnia severe che richiedono due volte l'intubazione orotracheal e la ventilazione manuale dalla mascherina dell'aria durante alcuni minuti per quattro volte dopo che un tracheostomy era stato effettuato. Un episodio di breve durata del insipidus ipotalamico del diabete è stato osservato due volte dopo il hypoventilation. Concludiamo che entrambi i Ondine' la sindrome di maledizione di s e il insipidus del diabete erano dovuto ischemia vertebrobasilar transitoria. ( info)

3/73. Studio di CT su chiusura del hemipharynx con rotazione capa in un caso della sindrome midollare laterale.

    In un paziente con la paralisi pharyngeal unilaterale, la rotazione della testa al lato paralizzato può chiudere efficace il hemipharynx da quel lato. Tuttavia, il livello o il posto esatto di chiusura è sconosciuto. La tomografia computata di serie della faringe in un paziente con la sindrome midollare laterale ha indicato che il closing hemipharyngeal si è presentato al livello dell'osso hyoid, o la cavità hypopharyngeal sopra il seno pyriform e che l'intero spazio dei seni pyriform bilaterali è rimanere aperto malgrado la rotazione capa. ( info)

4/73. I sintomi acuti del tronco cerebrale si sono associati con lo syringomyelia cervicale.

    Syringomyelia classicamente presenta con i deficit sensitivi e superiori e più bassi dissociati lentamente di progressione del motore. Le manifestazioni atipiche ed acute sono state descritte raramente. Segnaliamo qui su 3 pazienti con lo syringomyelia, che ha avuto sintomi acuti ed atipici del tronco cerebrale riguardo alla malattia di fondo. Questi sintomi si sono presentati dopo l'altezza acuta della pressione intra-addominale intratoracica e, rispettivamente ed hanno rimesso successivamente. L'ischemia Vertebrobasilar inizialmente è stata ritenuta sospetto. ( info)

5/73. Ematoma epidurale della giunzione craniocervical alberino-traumatica concomitante ed infarto pontomedullary della giunzione: caratteristiche cliniche, neurophysiologic e neuroradiologic.

    DISEGNO DI STUDIO: Un rapporto di caso. obiettivi: Per per segnalare e discutere una cassa dell'ematoma epidurale alberino-traumatico della giunzione craniocervical con infarto concomitante del tronco cerebrale. SOMMARIO DEI DATI DELLA PRIORITÀ BASSA: l'ematoma epidurale Alberino-traumatico della spina dorsale cervicale e l'infarto alberino-traumatico del tronco cerebrale sono disordini molto rari. l'ematoma epidurale Alberino-traumatico è situato solitamente dorsale nello spazio epidurale. metodi: I risultati clinici, neuroradiologic e neurophysiologic in un paziente con l'ematoma epidurale alberino-traumatico situato ventrale alla giunzione cervicomedullary e connesso con infarto mediale alla giunzione pontomedullary sono segnalati. RISULTATI: L'individuazione clinica principale in questo paziente era partecipazione corticospinal e corticobulbar bilaterale del tratto. Un'immagine a risonanza magnetica ha mostrato lo spostamento e la spianatura del oblongata del midollo e della parte più cranica di cavo cervicale, che sono stati causati dall'ematoma epidurale si è associata con una lesione ischemica della giunzione pontomedullary. I risultati degli studi centrali di conduzione del motore hanno indicato che l'anomalia delle vie centrali del motore è stata localizzata al livello di tronco cerebrale e che ci era la conduzione normale dalla giunzione cervicomedullary a midollo spinale. CONCLUSIONE: Ciò è la prima ha segnalato la cassa dell'ematoma epidurale spinale situato ventrale nella spina dorsale cervicale al livello cervicomedullary della giunzione ed all'infarto concomitante alla giunzione pontomedullary derivando dalla ferita di whiplash. ( info)

6/73. Ptosis di Midbrain causato dall'infarto periaqueductal che segue cateterizzazione cardiaca: individuazione tempestiva con formazione immagine diffusione-appesantita.

    Gli infarti isolati nella regione periaqueductal sono rari ma sono stati segnalati dopo cateterizzazione cardiaca. Gli autori segnalano un caso dell'infarto dorsale del midbrain che ha causato il ptosis bilaterale, la paresi parziale del upgaze e il ophthalmoplegia internuclear imaged in otto ore con formazione immagine diffusione-appesantita (DWI). La lesione più successivamente è stata confermata sulle immagini di T2-weighted. la formazione immagine diffusione-appesantita può confermare velocemente la diagnosi di questo infarto raro del tronco cerebrale. ( info)

7/73. Vergence anormale con gli infarti superiori del tronco cerebrale: paralisi degli pseudoabducens.

    PRIORITÀ BASSA: Gli infarti delle paralisi verticali di sguardo fisso del tronco cerebrale di causa rostral spesso ma possono anche produrre la convergenza inadeguata che si manifesta come paralisi degli pseudoabducens e nistagmo di convergenza-ritrazione (CRN). Anche se il substrato per il vergence è stato definito nella scimmia come la menzogne dorsale e laterale al nucleo oculomotore, l'omologo umano è sconosciuto. Metodo: - Gli autori hanno esaminato le caratteristiche cliniche, i risultati oculari ed il CT o il SIG. lesioni in sette pazienti con paralisi e il " degli pseudoabducens; parte-di--basilar" infarto. Hanno esaminato la letteratura per gli infarti che causano la paralisi degli pseudoabducens o CRN con la localizzazione precisa di analisi. Gli autori allora hanno tracciato la posizione degli infarti sulle mascherine anatomiche. RISULTATI: Il più piccolo SIG. infarto ha prodotto una paralisi degli pseudoabducens e un CRN ipsilateral ed era solo rostral individuato al nucleo oculomotore, vicino alla giunzione midbrain-diencephalic. Due pazienti con soltanto paralisi controlaterale degli pseudoabducens hanno avuti sia infarto subthalamic che thalamic. Quattro pazienti con paralisi bilaterale degli pseudoabducens hanno avuti più grandi infarti coinvolgere il midbrain. Tutti i pazienti con paralisi degli pseudoabducens hanno avuti paralisi del upgaze. Due pazienti con CRN dalla letteratura hanno avuti piccoli infarti vicino alla giunzione midbrain-diencephalic all'analisi. CONCLUSIONI: Le lesioni vicino alla giunzione midbrain-diencephalic sono importanti per lo sviluppo di paralisi degli pseudoabducens. La paralisi di Pseudoabducens e CRN sono probabilmente entrambe le manifestazioni di attività anormale di vergence. Le vie discendenti inibitorie per convergenza possono passare tramite il talamo e decussate nella regione subthalamic. ( info)

8/73. infarto midollare mediale bilaterale.

    Presentiamo un caso di infarto midollare mediale bilaterale dimostrato da formazione immagine a risonanza magnetica (MRI) ed esaminiamo 12 casi precedentemente segnalati. Classifichiamo questi 13 casi (caso attuale compreso) in due gruppi secondo il limite della regione ischemica: il tipo 1, la lesione ischemica si è sviluppato dalla piramide midollare al fasciculus longitudinale mediale; tipo - 2, la lesione sono stati limitati alla piramide midollare. Un uomo di 71 anno ha presentato con leggera dispersione della coscienza, della disartria, della dispersione leftward dello sguardo fisso, di nessun riflesso del bavaglio e del tetraparesis. Ha sviluppato il ophthalmoplegia orizzontale quasi completo. MRI ha rivelato l'infarto midollare mediale superiore bilateralmente che ha estendere alla giunzione pontomedullary. Proponiamo che la prognosi di tipo - l'infarto midollare mediale bilaterale 2 è migliore di quello del tipo 1. Ancora, la prognosi di infarto midollare mediale bilaterale in se può essere migliore precedentemente dell'indicata di. ( info)

9/73. Deviazione dell'occhio in pazienti con la sindrome uno e mezzo.

    Per capire i malalignments delle asce visive nella sindrome uno e mezzo, abbiamo misurato le posizioni dell'occhio in 4 pazienti con questa sindrome in due circostanze: con gli occhiali di protezione di Frenzel per impedire fissazione dell'occhio e senza occhiali di protezione di Frenzel. Quando la fissazione è stata evitata con gli occhiali di protezione di Frenzel, tutti i pazienti hanno mostrato la deviazione esterna delicata in entrambi gli occhi. La rimozione degli occhiali di protezione di Frenzel ha tratto l'adduzione dell'occhio ipsilateral al lato della lesione per la fissazione, con maggior deviazione esterna dell'occhio controlaterale (fase acuta), o l'adduzione fuori di entrambi gli occhi alla posizione mediana per la fissazione biocular (fase convalescente). In 3 pazienti di cui la deviazione esterna dell'occhio con gli occhiali di protezione di Frenzel era maggior dal lato ipsilateral, una transizione dalla sindrome uno e mezzo al ophthalmoplegia internuclear ipsilateral è stata notata, mentre una transizione a paralisi ipsilateral di sguardo fisso è stata veduta nell'un paziente di cui la deviazione era maggior dal lato controlaterale. Questi risultati suggeriscono che in uno e mezzo pazienti di sindrome, gli occhi tendano ad essere nelle posizioni divergenti quando la fissazione è evitata; la deviazione ipsilateral dell'occhio può derivare dalla partecipazione longitudinale mediale del fasciculus e la deviazione controlaterale dell'occhio può derivare dalla partecipazione reticolare di formazione di pontine paramedian. L'esame dell'obiettivo può condurre ad una deviazione o ad un adattamento secondaria delle posizioni dell'occhio per la fissazione. ( info)

10/73. Myorhythmia del membro in collaborazione con l'ipertrofia dell'oliva inferiore: un rapporto di due casi.

    Segnaliamo su 2 pazienti che hanno sviluppato insolitamente il myorhythmia isolato del membro in collaborazione con l'ipertrofia verde oliva inferiore (IOH) dopo un colpo acuto nel tronco cerebrale. Un tremito lento ha presentato principalmente nelle membra superiori prossimali quando a riposo. È stato aggravato dalle armi outstretched e tramite i movimenti attivi della mano. Il electromyogram di superficie (EMG) ha registrato le attività simultanee sopra i muscoli dell'antagonista e dell'agonista con un tasso di 3.5 hertz e di 2.5 hertz in 2 pazienti rispettivamente. Nel primo paziente, il myorhythmia bilaterale del membro ha presentato 12 mesi dopo il colpo del tronco cerebrale ed entrambe le olive inferiori erano ipertrofiche. Nel secondo paziente, il myorhythmia unilaterale del membro si è sviluppato nella mano sinistra 7 mesi dopo la giusta emorragia di pontine e soltanto la giusta oliva inferiore era ipertrofica. Questi risultati indicano che il myorhythmia del membro che comincia dopo l'insulto del tronco cerebrale è collegato anatomicamente e temporaneamente con l'ipertrofia dell'oliva inferiore controlaterale. Sulla base dei nostri 2 pazienti e casi precedentemente segnalati, proponiamo che un rapporto causale possibile esista fra il myorhythmia del membro e IOH controlaterale, anche se i relativi meccanismi patofisiologici restano stabilire. Suggeriamo che, simile al myorhythmia myoclonus e isolato palatal del membro sia all'interno della gamma clinica di IOH. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)| Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'infarti del tronco cerebrale'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.