Riportati casi "Miocardite"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

11/846. Un caso di miocardite eosinofila di peripartum.

    Un paziente successivo al parto di 19 anni con una storia precedente di asma e della miocardite eosinofila è descritto. La miocardite eosinofila probabilmente è causata tramite l'esacerbazione della sindrome hypereosinophilic idiopatica dalla gravidanza. La diagnosi è stata fatta da una giusta biopsia endomyocardial ventricolare, che ha mostrato che un eosinofilo si infiltra in con alcuni fuochi sparsi di mionecrosi, ma nessun fibrosi, vasculitis o granulomi. Il patient' la funzione del miocardio di s ha continuato a diminuire su un periodo biennale di follow-up, malgrado i livelli normali di eosinofilo. Ha sviluppato la prova ecocardiografica di disfunzione diastolica e sistolica. ( info)

12/846. La miocardite eosinofila si è associata con i depositi densi della proteina cationica dell'eosinofilo (PCE) in endomyocardium con alto PCE del siero.

    Un caso della miocardite eosinofila dopo i livelli elevati del siero della proteina cationica dell'eosinofilo (PCE) è descritto. Una donna di 27 anni è stata ammessa con l'infarto congestivo del codice categoria III di associazione del cuore di New York (NYHA). Uno studio ematologico ha mostrato il hypereosinophilia con il degranulation ed i vacuoli; il conteggio totale dell'eosinofilo era 7980/ml e la concentrazione nel siero di PCE era notevolmente alta a 150 ng/ml. La biopsia di Endomyocardial dal ventricolo di destra ha mostrato l'infiltrazione degli eosinofilo ed i depositi densi di PCE nell'endocardio così come il miocardio. Il trattamento steroide ha portato il PCE totale di conteggio e del siero dell'eosinofilo alla normalità, con miglioramento soddisfacente nelle caratteristiche cliniche. L'eosinofilia può causare il danno cardiaco e questo rapporto conferma che il degranulation dell'eosinofilo è tossico. Quindi, il PCE del siero sembra essere un indicatore certo per la diagnosi e per la determinazione dei parametri di trattamento della miocardite eosinofila. ( info)

13/846. L'uso delle tecnologie molecolari per la rilevazione di acido ribonucleico enteroviral nella miocardite.

    L'introduzione della tecnologia molecolare al campo della ricerca cardiovascolare ha rivoluzionato la diagnosi e la determinazione della patogenesi delle malattie. Ciò è stata l'argomento per la miocardite virale. Anche se il trattamento veloce di specific e dell'identificazione per i disordini virali quale la miocardite continua a sfidare i ricercatori, le tecniche molecolari di rilevazione hanno fornito una comprensione nel ruolo dei genoma virali in questo disordine. Anche se l'ibridazione in situ (ISH) continua ad essere un efficace metodo di rilevazione ed è utilizzata in molti laboratori, le tecniche di reazione a catena della polimerasi (PCR) sono trasformarsi veloce nel campione per l'analisi molecolare in pazienti con la miocardite virale. A seguito di una revisione della miocardite virale, i ruoli di ISH e la PCR saranno discussi. Infine, l'attinenza ed i campi clinici della ricerca futura saranno presentati. ( info)

14/846. infarto miocardico che complica miocardite neonatale dell'enterovirus.

    Un da 10 settimane fa, ragazzo prematuro di gestazione di 31 settimana rappresentato con infarto dopo un episodio iniziale di meningite asettica neonatale con reazione a catena positiva della polimerasi dell'enterovirus di CSF. La ricerca ha dimostrato la disfunzione del miocardio globale con infarto miocardico posterolateral del ventricolo di sinistra. Il boy' l'infarto di s è stato controllato con il trattamento medico ma la sua disfunzione del miocardio ha persistito 9 mesi dopo la presentazione. ( info)

15/846. miocardite e Sjogren' primario; sindrome di s.

    Descriviamo l'infarto congestivo causato dalla miocardite autoimmune in un paziente con Sjogren' primario; sindrome di s. Solo dopo che i corticosteroidi sono stati dati hanno fatto i sintomi e le anomalie del laboratorio sparisce. ( info)

16/846. I bambini possono sopravvivere alla miocardite severa con uso prolungato dei dispositivi di aiuto a due ventricoli.

    Il risultato della miocardite acuta con scossa cardiogenica è povero. In alcuni bambini in quale il trattamento medico aggressivo viene a mancare, il rimontaggio artificiale della funzione del cuore può offrire il supporto di soccorso fino a che il miocardio non abbia recuperato. Quattro bambini precedentemente in buona salute (tre ragazzi invecchiati 4, 6 e 1 anno; una ragazza ha invecchiato 5) la miocardite acuta sviluppata con guasto ventricolare e disfunzione multiorgan causati dal volume del sangue arterioso basso. I dispositivi di aiuto a due ventricoli (BVAD) sono stati impiantati per supporto prolungato. In tre bambini la funzione cardiaca è migliorato e dopo il fino a 21 giorno il supporto meccanico potrebbe essere ritirato. Ha avuto recupero completo della funzione del cuore. Nel quarto paziente non ci era recupero del miocardio dopo un periodo di 20 giorni. Ha subito il trapianto orthotopic del cuore con un corso postoperatorio non movimentato. Il supporto circolatorio prolungato con BVAD è un efficace metodo per gettare un ponte fino al recupero cardiaco o trapianto in bambini. ( info)

17/846. Setticemia e endomyocarditis causati dai urinae dell'aerococcus.

    I urinae dell'aerococco, un agente patogeno raro dell'apparato urinario, recentemente sono stati indicati per causare la setticemia e l'endocardite in alcuni pazienti in danimarca e nei paesi bassi. In austria questo è il primo rapporto di un corso mortale del endomyocarditis dai urinae dell'aerococcus, connesso con gli infarti settici multipli. ( info)

18/846. Lo spettro di cardiomiopatia dilatata. L'esperienza del Johns Hopkins con 1.278 pazienti.

    Questo rapporto descrive la valutazione di 1.278 pazienti si è riferito all'ospedale del Johns Hopkins con cardiomiopatia dilatata. Dopo una storia attenta e un esame fisico, lle prove di laboratorio selezionate e una biopsia endomyocardial, una diagnosi specifica è stata fatta in 49% dei casi. In 16% dei casi la biopsia ha dimostrato una diagnosi istologica specifica. La miocardite e di malattia dell'arteria coronaria erano le diagnosi specifiche più frequenti; 51% dei pazienti sono stati classificati come idiopatici. Una ricerca così rigorosa e sistematica può dimostrare una causa fondamentale per circa a metà dei pazienti con cardiomiopatia non spiegata. La biopsia di Endomyocardial svolge un ruolo cruciale in questa valutazione. Sei casi sono presentati che dimostrano il programma di utilità della biopsia endomyocardial nelle situazioni cliniche specifiche. Oltre che il relativo uso sistematico nel controllo del rifiuto nei destinatari del trapianto di cuore, la biopsia endomyocardial è indicata nella valutazione di cardiomiopatia infiltrativa possibile, nella differenziazione della cardiomiopatia restrittiva da pericardite costrittiva e nella diagnostica e nel controllo del cardiotoxicity di doxorubicin. L'importanza di diagnostica della miocardite rimane discutibile ed il disaccordo persiste circa il programma di utilità della terapia immunosopressiva in questi pazienti. Una combinazione di caratteristiche cliniche ed istologiche può dividere i pazienti con la miocardite in 4 sottogruppi--active acuto, fulminante, cronico e persistente cronico. Questa classificazione fornisce informazioni prognostiche e può identificare quei pazienti che possono rispondere ad immunosoppressione, così come quei probabili avere risultati avversi da tale trattamento. Lo sviluppo continuato delle tecniche molecolari novelle può permettere che la biopsia endomyocardial fornisca maggiori informazioni prognostiche e terapeutiche in avvenire. ( info)

19/846. Carditis di Lyme: completi la dissociazione di avoirdupois con asistolia episodica che presenta come sincope nel reparto di emergenza.

    Segnaliamo un caso del carditis di Lyme in un giovane maschio altrimenti-sano che ha presentato al reparto di emergenza (ED) con sincope e un grippaggio possibile. Questo paziente, senza storia documentata della malattia di lyme, blocchetto atrioventricolare acutamente sviluppato di terzo-grado (avoirdupois) con asistolia episodica, che la disposizione richiesta di uno stimolatore cardiaco transvenous nel ED e risolto solo dopo il paziente era stata disposta sul ceftriaxone. Discutiamo l'importanza del carditis di Lyme e della relativa prevalenza aumentante ed esaminiamo la letteratura corrente. Inoltre suggeriamo le modalità adatte della selezione per i pazienti con la malattia di lyme conosciuta, o un profilo atipico per le anomalie cardiache. ( info)

20/846. infiammazione del sistema cardiaco di conduzione in un caso di ipertiroidismo.

    Una femmina di 37 anni ha mostrato i segni di ipertiroidismo 2 settimane prima che la morte dopo una tiroidectomia parziale fosse effettuata precedentemente 15 anni. Un esame i 3 giorni prima che la morte riveli un conteggio normale del globulo, un livello aumentato di ormoni thyroidal, la tachicardia del seno e un'ipertensione di 170/90 di millimetro Hg. Un ipertiroidismo è stato diagnosticato e la terapia con il carbimazol (2 x mg 10) è stata iniziata più successivamente ma i 2 giorni febbre e freddo si è presentata e prima delle fasi del bicchierino di morte di inconsapevolezza e di dispnea. I risultati di analisi hanno mostrato un'infiammazione interstiziale del Avoirdupois-nodo, del Suo-pacco e dei relativi rami quale possono correlare con i cambiamenti tipici di ECG nell'ipertiroidismo. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)<- Indietro || Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'miocardite'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.