Riportati casi "Polmonite"
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)

Filtrare per parole chiave:



Recupero documenti. Attendere prego...

1/1383. Polmonite severa di pneumoniae del micoplasma.

    Quattro casi dell'infezione severa di pneumoniae del micoplasma sono segnalati che sono stati trattati in un singolo ospedale nel corso di 4 anni. Le difficoltà nella diagnosi delle infezioni di pneumoniae del M. eminentemente sono dimostrate da questi casi. A causa del fatto che richiede generalmente 2 settimane della o per fare questa diagnosi, il medico deve utilizzare gli indizi dell'affidabilità limitata. Se il grammo macchia e la coltura di venire a mancare dell'espettorato per dimostrare tutto l'agente patogeno batterico ed il paziente ha un esame radiografico del torace compatibile con questa diagnosi così come un conteggio di anima bianco più di meno di 15,000/mm3, l'infezione di pneumoniae del M. può essere presente. Una buona scelta antimicrobica in una tal situazione è l'eritromicina. ( info)

2/1383. Polmonite in pazienti neutropenic febbrili e nei destinatari del trapianto della gambo-cellula del midollo osseo e di anima: uso di tomografia computata ad alta definizione.

    SCOPO: Per per ottenere i dati statistici sull'uso di tomografia computata ad alta definizione (HRCT) per individuazione tempestiva di polmonite in pazienti neutropenic febbrili con il fuoco sconosciuto dell'infezione. MATERIALI E metodi: Cento ottantotto studi di HRCT sono stati svolti futuro in 112 pazienti neutropenic con febbre dell'origine sconosciuta che persiste per più di 48 ore malgrado il trattamento antibiotico empirico. Cinquantaquattro di questi studi è stato svolto nei destinatari del trapianto. Tutti i pazienti hanno avuti radiogrammi normali della cassa. Se la polmonite sia rilevata da HRCT, il lavaggio broncoalveolare guida è stato suggerito. La prova di polmonite sui radiogrammi della cassa durante il follow-up ed i microorganismi rilevati durante il follow-up sono stati considerare come documentazione di polmonite. RISULTATI: Dei 188 studi di HRCT, 112 (60%) hanno mostrato che la polmonite e 76 erano normali. La documentazione di polmonite era possibile in 61 caso tramite il roentgenography della cassa o la rilevazione del microorganismo (54%) (< di P; 10 (- 6)). La sensibilità di HRCT era 87% (88% nei destinatari del trapianto), specificità era 57% (67%) ed il valore di previsione negativo era 88% (97%). Un guadagno di tempo dei 5 giorni è stato realizzato tramite l'uso supplementare di HRCT confrontato ad un uso esclusivo del roentgenography della cassa. CONCLUSIONE: L'alta frequenza della malattia polmonare infiammatoria dopo un'esplorazione sospettosa di HRCT (> 50%) dimostra che la polmonite non si esclude da un radiogramma normale della cassa. Dato la durata significativamente più lunga degli episodi febbrili nei destinatari del trapianto, i risultati di HRCT sono particolarmente relativi in questo sottogruppo. I pazienti con HRCT normale esplora, specialmente destinatari del trapianto, hanno un a basso rischio di polmonite durante il follow-up. Tutti i pazienti neutropenic con febbre dell'origine sconosciuta ed i radiogrammi normali della cassa dovrebbero subire HRCT. ( info)

3/1383. blastomicosi acquistata professionale durante la rilocazione del cane di prateria--colorado, 1998.

    Il 31 agosto 1998, due hanno ritenuto sospetto che i casi di polmonite fungosa sono stati segnalati al reparto di salute della contea di Boulder (colorado) (BCHD). Entrambi i pazienti erano adulti immunocompetent e altrimenti in buona salute che lavorano per la città del programma dello spazio all'aperto di Boulder (CBOS) su un progetto di rilocazione del cane di prateria. Questo rapporto ricapitola la ricerca epidemiologica da BCHD, il reparto del colorado di sanità pubblica e dell'ambiente ed il CDC; i risultati indicano che queste due persone hanno acquistato la blastomicosi in colorado, che è fuori della zona dove la malattia è endemica. ( info)

4/1383. La malattia antiglomerular della membrana dello scantinato di IgA si è associata con carcinoma bronchiale e gammopathy monoclonale.

    Malattia della membrana dello scantinato di Antiglomerular l'anti-GBM) (è caratterizzata da un deposito lineare delle immunoglobuline lungo la membrana glomerulare dello scantinato. Un uomo di 67 anni con un gammopathy monoclonale recentemente scoperto di importanza sconosciuta (MGUS) ha presentato con ematuria microscopica, proteinuria della nefrotico-gamma e la funzione renale velocemente di deterioramento dopo una polmonite. L'istologia renale ha mostrato una glomerulonefrite a mezzaluna; il immunohistology ha mostrato la macchiatura lineare intensa del GBM con l'immunoglobulina a (IgA) e la macchiatura lineare del moderate con il kappa e le catene chiare di lambda. La selezione per la malattia sistematica, compreso mellito di diabete, disseminatus dei erythematodes di lupus, cryoglobulinemia, era negativa. Le prove sierologiche per rilevazione di anti-GBM anticorpi erano positive per il codice categoria e la negazione di IgA per IgG. Ulteriore esame ha indicato un carcinoma bronchiale T2N2M0. Questo rapporto clinico aggiunge le nuove informazioni allo spettro di anti-GBM malattia e suggerisce che la neoplasia possa essere associata con l'esposizione insolita di e/o la risposta immunitaria agli epitopi nel GBM. ( info)

5/1383. sarcoma granulocytic adnexal oculare come il primo segno della ricaduta myelogenous acuta di leucemia.

    SCOPO: Per per segnalare una cassa del sarcoma granulocytic che coinvolge le palpebre e le caruncole dopo il trapianto del midollo osseo. metodi: Rapporto di caso. Un uomo di 30 anni con la leucemia mieloide acuta in palpebra friabile multipla sviluppata remissione ed in lesioni caruncular oltre che due lesioni cutanee sulla parete di cassa e sul axilla di destra circa 3 mesi dopo un riuscito trapianto autologous del midollo osseo. RISULTATO: L'esame patologico era costante con il sarcoma granulocytic. CONCLUSIONE: Questa circostanza dovrebbe essere considerata nella diagnosi differenziale delle masse della palpebra o cutanee in pazienti con una storia della leucemia. ( info)

6/1383. I pneumatoceles persistenti si sono associati con le anomalie sistematiche del leucocita.

    Tre pazienti con il leucocita hanno riferito i pneumatoceles sviluppati di mancanza immune durante la polmonite batterica acuta. Un quarto paziente con la malattia granulomatosa cronica dell'infanzia ha sviluppato le cisti persistenti del polmone che seguono gli ascessi polmonari. I pneumatoceles hanno persistito senza cambiamento significativo per un anno - cinque anni. In 25 immunologicamente pazienti normali, i pneumatoceles che sono stati associati con polmonite batterica acuta hanno risolto in 3 settimane - 11 mese. Forse le alterazioni nella funzione leucocitic e nella risposta infiammatoria locale provocano la reazione fibrotica ed il sequestro cellulari delle collezioni parenchimatiche dell'aria, precludenti il loro riassorbimento. ( info)

7/1383. Estrazione di una pallottola di gomma da un bronco dopo 1 anno: completi la risoluzione di danno polmonare cronico.

    L'inalazione di un corpo straniero (FB) nell'albero bronchiale accade raramente senza sintomi e, se conducendo alla polmonite ricorrente, può essere molto difficile da diagnosticare. Il rapporto presente si occupa del caso di un ragazzo di 10 anni che ha avuto tre episodi di polmonite nel lobo più basso di sinistra causato prima dall'inalazione asintomatica di un FB 12 mesi. Il CT toracico standard, fatto durante il terzo episodio, ha rivelato una leggera riduzione del volume del polmone di sinistra con i broncogrammi dell'aria, di zone multiple di bronchiettasia e di consolidamento parenchimatico di un segmento del lobo più basso. Bronchoscopy a fibre ottiche flessibile ha rivelato un FB all'estremità distale del bronco lobare più basso di sinistra, ha circondato il tessuto di granulazione e completamente ostruendo il bronco segmentale basale anteriore. Le immagini ad alta definizione di CT (HRCT) hanno mostrato un'immagine C-a forma di invertita che ostruisce un bronco. La rimozione del FB riusciva soltanto con l'anestesia totale di sotto bronchoscopy rigida. Il FB era una pallottola di gomma della aria-pistola che il ragazzo si è ricordato giocare con 12 mesi prima. Due mesi dopo rimozione del FB (IE, 14 mesi dalla relativa inalazione asintomatica) ed il trattamento con gli steroidi orali, antibiotici e la fisioterapia respiratoria, il paziente recuperato completamente e HRCT indicato completano la normalizzazione del polmone. Concludiamo che, quando la densità radiografica del FB è maggior del parenchima polmonare circostante, HRCT può rivelare il FB e bronchoscopy a fibre ottiche flessibile diagnostico può essere evitato. ( info)

8/1383. sindrome di Jarcho-Levin: segnali su un follow-up a lungo termine di un paziente non trattato.

    La sindrome di Jarcho-Levin è un'entità rara geneticamente trasmessa caratterizzata da vertebrale multiplo e rib le anomalie. La partecipazione scheletrica multilivelli causa la breve altezza, collo e deformità toraciche della gabbia ed affezione polmonare restrittiva che è solitamente la causa della morte iniziale. Gli autori descrivono un follow-up di 33 anni di un paziente con questa sindrome che rappresenta, alla loro migliore conoscenza, la sopravvivenza più lunga di un paziente con questa entità. ( info)

9/1383. Tessuto timico ectopico: una causa dell'enfisema in infanti.

    Il tessuto timico ectopico può presentare un dilemma diagnostico quando è situato nel mediastino posteriore. La diagnosi può essere fatta da consapevolezza di esso e per mezzo di tomografia computata (CT) e di formazione immagine a risonanza magnetica (MRI). Raramente, il timo ectopico è segnalato per causare l'ostruzione delle vie respiratorie. In infanti il tessuto timico ectopico dovrebbe anche essere considerato nella diagnosi differenziale delle polmoniti secondarie e dell'enfisema situati particolarmente nelle zone superiori del polmone. ( info)

10/1383. Eliminazione extracorporea a lungo termine della bilirubina: Un rapporto di caso sul plasmaperfusion della resina della cascata.

    Il guasto epatico acuto si sviluppa come entità di malattia dell'origine piuttosto varia. Con la progressione di malattia, i livelli tossici della bilirubina possono causare le complicazioni severe che includono il bloccaggio Avoirdupois-nodale, l'aritmia cardiaca, la coscienza alterata, i grippaggi generalizzati e il epilepticus di condizione. Le scelte di trattamento per impedire il deterioramento clinico contengono trapianto orthotopic disponibile costoso e limitato del fegato, utilizzazione dei dispositivi bioartificial extracorporei di sostegno del fegato ed il trattamento plasmaperfusion/della emoperfusione con i filtri attivi da scambio anioni/del carbone. Qui, presentiamo un paziente con epatite cholestatic droga-indotta acuta. I livelli eccessivamente elevati della bilirubina sono stati accompagnati dalle complicazioni cardiache e cerebrali. Il trattamento extracorporeo di aspersione della resina (Plasorba, BR-350) è stato effettuato con successo su un periodo di 50 giorni senza attivazione del sistema di coagulazione o degli effetti secondari. I livelli della bilirubina sono stati abbassati ad un minimo di 225 micromol/l, con miglioramento clinico simultaneo. In conclusione, il plasmaperfusion extracorporeo di scambio di anioni può essere un trattamento a lungo termine possibile per gli effetti secondari hyperbilirubinaemic nell'epatite cholestatic evidente. ( info)
(Tradotto da inglese da Altavista Babel Fish)| Avanti ->


Lasciare un messaggio su 'polmonite'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.