FAQ - adenocarcinoma mucinoso
(Powered by Yahoo! Answers)

ho un adenocarcinoma mucinoso, immuno-reattivo per cito-cheratina (ck)20,cdx-2 e ck7 cosa devo fare?una kemio?


probabilmente dovrai fare
la chemio............  (+ info)

adenocarcinoma metastatico di tipo intestinale: speranze e cure migliori possibili dove, come.?


Adenocarcinoma mucinoso moderatamente differenziato del grosso intestino infiltrante la parete colica a tutto spessore, il tessuto adiposo periviscerale in modo ampio e disseminato nonchè la sierosa, con metastasi omentali multiple e con localizzazioni secondarie a 25/31 linfonodi periviscerale (2/2 linfonodi isolati in corrispondenza dell'origine dell'arteria ileo-colica) ed al linfonodo arteria gastro epiploica destra pervenuto separatamente, con significativo budding tumorale, e con fenomeni di invasione dei vasi venosi di piccolo calibro nel contesto del meso
----------

E' avanzatissimo, non c'è tempo da perdere, rivolgiti al centro oncologico più vicino a casa tua.
In bocca al lupo  (+ info)

Quale e' il miglior centro Italiano per il trattamento di un adenocarcinoma al pancreas?


Gia' subito intervento chirurgico per parziale recisione. Grazie
----------

Ciao
purtroppo non ti so consigliare perché non vivo in Italia. Comunque, visto che il paziente ( non so se sei tu) ha giá subito un primo intervento (probabilmente una Whipple) mi rivolgerei all'ospedale dove si é svolta l'operazione e chiederei consiglio a loro.
In bocca al lupo  (+ info)

il sospetto di un adenocarcinoma al seno va sempre collegato alla ricerca del linfonodo sentinella ?


vorrei sapere se la decisione di un chirurgo di andare alla ricerca del linfonodo sentinella insieme al intervento ,e' una decisione che si prende in tutti i casi sospetti o solo dove ce' certezza di un tumore maligno al seno. vanno a cercare il linfonodo sentinella anche se il tumore e' piccolo 6 mm? può essere invasivo addirittura puo' afettare gli altri linfonodi?
----------

Ho risposto alla tua altra domanda e menzionato il linfonodo sentinella, per cui sembra che ti debba una spiegazione più approfondita.
L'esame del linfonodo é una norma precauzionale.
Non so se la routine varia da ospedale a ospedale ma per quel che ricordo il linfonodo sentinella viene comunque marcato prima dell'operazione. Durante l'operazione, viene asportato il tumore e si fa un primo grossolano esame istologico per verificare se si tratta di una lesione benigna o maligna. Si asportano i linfonodi sentinella per controllare anche quelli e se sono colpiti si esegue lo svuotamento (o scavo) ascellare, che consiste nell'asportazione di tutti i linfonodi dall'ascella collaterale al tumore. Può anche darsi che i linfonodi sentinella vengano asportati sempre e comunque, non ne sono sicura.
Dopo l'operazione, vengono fatti test più accurati sul tumore e sui linfonodi sentinella, per cui a qualcuno può capitare di dover tornare sotto i ferri perchè un linfonodo sentinella che a prima vista era negativo ha rivelato invece la presenza di cellule cancerose.

Spero di aver risolto i tuoi dubbi. In bocca al lupo.  (+ info)

mi date informazioni su un focolaio di adenocarcinoma, Gleason 3+3 infiltrante per circa il 5%?


è stato diagnosticato a mio padre so che dovrebbe essere un tumore maligno e si dovrebbe operare...vorrei sapere qualche info in più grazie....
si queste sono cose che ho capito anche da sola...voglio solo saperne qualcosa in più...
----------

Mi sembra una delle diagnosi che faccio tutti i giorni....saprai che l'adenocarcinoma prostatico è il tumore più frequente nel maschio soprattutto sopra i 60 anni, e oggi si diagnostica assai precocemente quasi sempre per mezzo di numerose agobiopsie, da 10 fino anche a 20 o più eseguite nei due lobi della prostata.
Il Gleason's score - è il termine completo - indica la differenziazione del tumore, più il Gleason è alto meno il tumore è differenziato e quindi potenzialmente più aggressivo: 3 è il livello medio (i gradi sono 5), e 3+3 vuol dire che si sono valutati almeno due punti dell'infiltrazione tumorale trovando in entrambi un Gleason di valore 3 (puoi avere ad es. 2+3, 3+4, 3+5 ecc., e in questo caso si indica la percentuale delle due componenti e l'eventuale prevalenza percentuale di una sull'altra).
Il tutto ha un valore prognostico ed influenza le linee guida terapeutiche.
L'infiltrazione del 5% è molto modesta, vuol dire che il 95% della prostata - almeno quella vista in biopsia - è indenne.
Non so quanti anni ha tuo padre, ma comunque è possibile che venga proposta anche una terapia "attendista", infatti parecchi carcinomi prostatici se ne stanno buoni a lungo, basta controllarli, eventualmente si pensa alla radioterapia o alla soluzione chirurgica più avanti: dopo i 70 anni di solito si fa solo la terapia ormonale. Se invece è stato consigliato l'intervento significa che ci sono buoni motivi per farlo, ormai è routine ospedaliera e porta a guarigione definitiva, specie con un infiltrato così modesto.
Saluti e auguri.  (+ info)

Cancro Esofageo IV stadio adenocarcinoma, con pacchetti linfonodali diffusi e lesioni epatiche grossolane?


Questa mia cara parente, ha effettuato cicli di chemio con cisplatino e 5fu , purtroppo la malattia ha continuato ad evolversi. da circa 10 gg non e piu possibile effettuare chemio in quanto colpita da tromboembolia polmonare. Al momento sta effettuando terapie con anticoagulanti ed antibiotici perchè trovata infezione al polmone. Premetto che si nutre artificialmente per la quasi totale chiusura del condotto esofageo?? chi puo aiutarmi?? grazie
Purtroppo non sei la prima a dirmelo, .... possibile ke nn esista niente al mondo nel 2008 che possa sconfiggere questo male cosi crudele?? eppure credo che tra non molto verrà fuori un rimedio ... solo che sarà sempre troppo tardi, troppe persone hanno già sofferto e stanno soffrendo tantissimo per questo
----------

Credo che purtroppo nel caso della tua cara parente non ci siano molte possibilità. Questo ovviamente da quello che dici poi bisognerebbe sapere la situazione esatta per dare una risposta precisa.
Il fatto che abbia lesioni grossolane al fegato non credo che le lasci molto tempo.
La cosa più importante è non farle sentire dolore e non farla sentire sola.
In molte città ci sono gli hospice cioè dei centri residenziali dove si praticano le cure palliative e si accompagna il paziente fino alla fine nel modo migliore. Possono starci vicino anche i parenti.
E' un tumore proprio brutto ( un mio caro parente è morto per quel tumore ) e alla fine non solo non si può mangiare ( ammesso che se abbia ancora voglia ) ma non si può manco inghiottire la saliva oltre a tutti gli altri problemi di metastasi e infezioni varie..
Il fatto che non sia stata operata presuppone che anche alla diagnosi il
tumore fosse molto esteso.
Ti sono vicina e auguro alla tua parente di sentirsi amata e di non soffrire.  (+ info)

che speranza di sopravvivenza si ha con un adenocarcinoma del duodeno con coinvolgimento dei linfonodi?


secondo me è troppo ottimistica come risposta, a cinque anni al max sono in vita il 20%...forse...  (+ info)

la scintigrafia ossea, è di prassi dopo l'asportazione di una carinoma mucinoso mammario?


si fa paerte dei controlli ci sono passata ogni 6 mesi x il 1 anno poi mano mano a diminuire  (+ info)

adenocarcinoma ulcerato moderatamente differenziato in dieci su undici filamenti.?


una persona k ha questo tipo di adenocarcinoma e fa chemio terapia e radio terapia da sei mesi e ancora non hanno trovato metastasi il cancro era aal colon e gliel'hanno rimosso chirurgicamente...quanto tempo può sperare di vivere?? Quanto gli rimane?? Sinceri e schietti x favore.NON dite frasi del tipo:"non si può sapere" ecc...grazie.
----------

sono ottime....la sopravvivenza a 5 anni arriva fino al'86%...quindi direi che puoi stare tranquilla....deve fare sempre controlli....e vedrai che andrà tutto bene...la possibilita che ne spunti un altro da qua a 5 anni è il 6%..stai tranquilla  (+ info)

lo stadio g2 del carcinoma mucinoso è da considerarsi iniziale o medio-avanzato?


G sta ad indicare il Grading citologico della neoplasia ovvero il grado di differenziazione delle cellule neoplastiche. Tale dato non serve per stadiare la malattia, per tale scopo si usa il TNM (T= tumor ovvero dimensione della neoplasia; N= nodes, ovvero stato dei linfonodi, M=metastasi ovvero presenza o assenza di lesioni a distanza). Tale stadiazione varia per le diverse sedi di malattia. Il grading è utile insieme al TNM, alla sede della malattia, all'istologia (ovvero alle caratteristiche delle cellule, per es. qui parliamo di carcinoma mucinoso) ed ad altre caratteristiche per fare una prognosi.
Per avere le informazioni che desideri quindi bisogna avere molti più dati (innanzitutto la sede della malattia).Penso sia utile un consulto con un oncologo che possa considerare anche le condizioni generali della persona malata  (+ info)

1  2  3  4  5  

Lasciare un messaggio su 'adenocarcinoma mucinoso'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.