FAQ - anemia emolitica
(Powered by Yahoo! Answers)

Posso donare il sangue anche se sono portatrice sana della anemia mediterranea?


Vorrei tnt farlo!
----------

assolutamente no,mio marito e 2 dei miei 3 figli la hanno e il medico gli ha detto che anche se sono portatori sani non possono donare il sangue. by  (+ info)

Posso donare sangue se soffro di una leggera anemia?


Mi piacerebbe diventare donatrice di sangue quando sarò maggiorenne, ma soffro di una leggera anemia, posso farlo comunque? Se la risposta è no, potreste spiegarmi il perchè?
----------

L'anemia è un fattore di esclusionte temporanea dalla donazione.Valori di emoglobina inferiori a 12.5 gr/dl per le donne ed a 13.5 gr/dl per gli uomini controindicano la donazione di sangue intero, ma consentono di accedere alla donazione di plasma e piastrine per aferesi. A giudizio del medico del Centro Trasfusionale possono essere accettati alla donazione soggetti con valori lievemente ridotti e comunque con una ridotta frequenza di donazioni per anno. Ogni quadro di anemia viene comunque valutato dal medico del Centro Trasfusionale che consiglia gli eventuali approfondimenti diagnostici da eseguire e l'eventuale cura. Dopo la normalizzazione dei valori di emoglobina solitamente il donatore può riprendere le donazioni di sangue intero.   (+ info)

Una forte anemia può causare improvvisi colpi di sonno, a causa della penuria di ossigeno?


Certo che si!! Anche cali della vista e confusione mentale, sempre per la mal distribuzione dell'ossigeno dovuta alla carenza di ferro.  (+ info)

nel diventare vegan dove prendo il calcio e non c'è rischio di anemia, come risolvere?


grazie se fornite esempi concreti , libri, siti ect
----------

Di solito i vegan hanno meno carenze degli onnivori e anche dei vegetariani.

Un'alimentazione bilanciata fatta di cereali, legumi, frutta, verdure, frutta secca...contiene tutte le vitamine e i minerali che ci occorrono, compreso il ferro ed il calcio.
Questa è una buona lettura per chi sta iniziando:
http://www.vegfacile.info/nutrienti.html  (+ info)

Anemia in una persona vegetariana?


Una persona vegetariana che soffre di anemia che cosa può mangiare per rimpolparsi?
Vegetariana ma non vegana.
Si tratta di una donna, corporatura molto esile, età 25, vegetariana da quasi una decina d'anni, ma sempre stata molto attenta a tutte queste cose..eppure per qualche motivo sembra che non sia bastato...
non ditemi di convincere la persona in questione a mangiare carne. perdete il vostro tempo, la cosa è fuori discussione e quindi d'ora in poi (sono le 13.27) chi lo fa si becca una bella segnalazione di abuso. grazie.
----------

La carenza di ferro (detta anche sideropenia) è una condizione patologica che può sfociare in un’anemia, ossia nella riduzione del contenuto di Emoglobina circolante (la proteina dei globuli rossi contenente ferro, che trasporta i gas respiratori tra i polmoni ed i tessuti), che può essere di grado più o meno severo e che può avere cause diverse dall’insufficiente introito alimentare.

Il ferro è infatti contenuto in moltissimi cibi: legumi (soprattutto lenticchie), verdure a foglia verde, lievito di birra, oltre che nelle carni e nelle frattaglie. Queste ultime, quindi, possono tranquillamente non entrare nella dieta quotidiana.
Il suo assorbimento, inoltre, è favorito dalla concomitante assunzione di vitamina C (peperoni, pomodori, agrumi, fragole, kiwi, ecc.).

Tuttavia i casi di sideropenia da deficit alimentare sono senz'altro i meno comuni, almeno nei paesi occidentali in cui, come già detto, l'alimentazione offre - per tutti i tipi di dieta che si segue, che sia onnivora o vegetariana - dei cibi capaci di garantire le quantità di ferro necessarie e sufficienti ai normali fabbisogni metabolici.
Insomma prima che si instauri una carenza di ferro alimentare è necessario che si sia adottato per lungo tempo un regime alimentare talmente squilibrato e scriteriato da provocare manifestazioni cliniche evidenti.

Le cause più frequenti di anemia da carenza di ferro sono perciò:

1) Aumentata richiesta di ferro, per esempio durante la gravidanza, la convalescenza, l'infanzia, la terza età, ecc.

2) Malassorbimento intestinale (ad esempio nel morbo di Crohn): le mucose digestive sono incapaci di captare e metabolizzare il ferro contenuto negli alimenti, quindi in questi casi aumentare le quote di ferro introdotto per via orale non serve a nulla, poiché questo elemento non verrebbe neppure preso in considerazione.

3) Perdite di sangue palesi o occulte, ad esempio un ciclo mensile molto abbondante (È IL CASO PIÙ COMUNE NELLE GIOVANI DONNE FERTILI) o uno stillicidio gastro-enterico (quasi sempre un sintomo serio e da indagare a fondo). In questi casi bisogna innanzitutto "turare la falla", ossia capire cosa provochi questi sanguinamenti e porre rimedio alla patologia di base, altrimenti sarebbe come voler riempire una vasca bucata… Aumentare la quota di ferro ingerito sarebbe pertanto inutile poiché non farebbe neppure in tempo ad essere assorbito dall’organismo.

In quasi tutti i casi la terapia di elezione, quindi, è il ferro per via ENDOVENOSA, praticata da personale infermieristico specializzato, poiché non di facilissima esecuzione per chi è poco pratico.
Il ferro assunto per via orale, in compresse o flaconcini, oltre ad essere inutile (come abbiamo visto) in molti casi, può generare molto spesso fenomeni di intolleranza.

Naturalmente la diagnosi e la terapia devono essere formulate dal medico, come anche il monitoraggio del paziente e la valutazione periodica dei suoi progressi.

Tanti auguri e vai dal medico.
SPECIALIZZATO IN EMATOLOGIA!!!  (+ info)

Ho spesso il morale a terra e mi sento svogliata,la pressione bassa e l'anemia posso essere la causa?


Sono da sempre una persona con tanta voglia di fare e che ama scherzare ma da qualche anno mi capita che passa da momenti di euforia, in cui esce la mia vera identità, a momenti che non mi so spiegare in cui mi sento spossata, mi sento giù!
Ad esempio a che scherzo a che 2 minuti dopo la gente mi vede cupa, inerte e mi chiede sempre se sono triste ma non lo sono e la cosa inizia a infastidirmi.Il fatto che ho la pressione bassa e che sono anemica possono influenzare il mio modo di aprirmi al mondo?
----------

Potrebbe essere anemia, anche se i disturbi che accusi mi sembrano più tipici di sbalzi ormonali. Controlla se il tuo ciclo è regolare, ti consiglio di fare delle analisi ormonali per controllare il livello e l'equilibrio dei tuoi ormoni. Ti dico con certezza questo perché è capitato anche a me, pensa che a causa dello squilibrio creatosi per una serie di fattori, avevo addirittura dei mal di testa fortissimi.
Basta andare da un ginecologo o dal tuo medico di base per la prescrizione.  (+ info)

mio zio è affetto da anemia è da anni che ha problemi di globuli bianchi?


ma ora è peggiorato ha avuto anche problemi di ulcere ed emorroidi ,quello che non capisco è se è possibile che venga curato con una cura che dura 6 mesi tipo chemioterapia ...e se è che tipo di anemia è ?in più ultimamente è diventato molto nervoso se è normale questa differenza di carattere ....grazie in anticipo è che sono preoccupata per la sua salute.
purtroppo non so il nome esatto dell anemia l unica cosa è che produce molti globuli bianchi è pallido ha perso un sacco di chili e non si tiene in piedi ..
----------

Ad occhio mi sembra una sindrome mielodisplastica (SMD)...
Queste sono diverse... Le classificazioni sono cambiate recentemente e cmq non sono standardizzate...
C'è "l'anemia refrattaria”;
“L'anemia refrattaria con sideroblasti ad anello”;
“La citopenia refrattaria con displasia multilineare”;
“La citopenia refrattaria con displasia multilineare e sideroblasti ad anello”;
“L'anemia refrattaria con eccesso di blasti di tipo I” e “di tipo II”;
“La sindrome 5q-”. Più altre forme non classificabili.

Le terapie variano: trasfusioni, idrossiurea, chemioterapia... purtroppo tendono a divenire leucemie anche se non sempre.  (+ info)

sono portatore sano di anemia med. ultima ecografia milza superfice = 81,5 cmq mi aiutate a capirci di piu'?


anch'io sono portatore.. quindi so bene cosa chiedi

devi sapere che la milza funziona anche da filtro x il sangue elimindando i globuli rossi difettosi. in quanto portatore magari in questo periodo stai producendo tanti GB difettosi e quindi la milza sta lavorando tanto e quindi si è ingrossata; ma è normalissimo

Cmq d solito a me nn mi hanno mai detto i CMQ ma solo i cm di lunghezza (sono arrivato a quasi 18).. hai qst dato?

Un consiglio.. fatti seguire da un centro di microcitemia, magari una volta ogni 1 o 2 anni.. così x stare tranquillo
altra cosa.. controlla il ferro che spesso c viene detto d assimilarlo, ma a noi c fa + male che bene  (+ info)

ciclo abbondante vi è mai capitato è pericoloso a parte anemia e carenza ferro?


è un periodo che ho il ciclo molto forte in pratica uso di giorno gli assorbenti da notte e devo cambiarli ogni 3-4 ore.vi mai capitato
----------

tranquilla, anche a me capitano così. l'unoca cosa che devi fare è prendere un po' di ferro nei giorni del ciclo, in pastiglie o in gocce, scegli tu, in farmacia troverai il + adatto a te. comunque fallo, è importante, altrimenti appena farai un po' di movimento sarai stanca a affaticata come me!! io sono anche un po' anemica, ma ti consiglio di farlo lo stesso :) spero di averti aiutata ciau!!  (+ info)

Anemia falciforme una sofferenza continua prego per il trapianto di midollo osseo perfavore rispondetemi?


Salve a tutti ho 17 anni e soffro da quando sn nato di anemia falciforme , sn mesi che giro per il web nella speranza che arrivino notizie di possibile cura a questa mallattia , ho sentito delle cellule staminali , tapianto di midollo osseo e altre cose tutte cose sperimentate sui topi ... perchè mi perchè la comunità sanitaria non si muove ad aiutare la gente malata a dare qualche barlume di speranza a queste persone che come me soffrono ogni giorno per via di un difetto al DNA ?'
io non ho problemi agli organi penso sono ancora giovano e aspiro tanto a un trapianto di midollo osseo per guarire da questa morsa che mi porta dolore e disperazione a me e alla mia famiglia e a chi mi sta intorno (scuola amici .. parenti eccc) io voglio sapere da voi esperti se è possibile trovare un donatore sicuro un donatore che mi possa donare il suo midollo senza farmi incobere a un tumore
o qualche altra complicanza che mi possa rovinare ancora di piu ? Graziemille per le risposte ....
----------

Per Brain On, l'anemia falciforme è una malattia genetica che provoca la formazione di emoglobina patologica che fa assumere ai globuli rossi forme anomale rompendoli, l'idrossiurea è si un antitumorale ma agisce nel caso dell'anemia falciforme stimolando la produzione di emoglobina fetale "diluendo" la quantità di quella anomala.

Il fatto che nella multiterapia Di Bella si usi l'idrossiurea per combattere il cancro, non vuol dire che tutto il "cocktail" di farmaci allora agisca sull'anemia falciforme, sono due meccanismi completamente differenti.

È una malattia genetica, l'unica cura definitiva è il trapianto di midollo osseo, nessun tipo di terapia farmacologica può aggiustare il gene malato.

Questo non vuol essere un mio attacco al MDB, voglio solo dire che l'anemia falciforme non è assolutamente una malattia tumorale, né linfoproliferativa, ma genetica, quindi anche assumendo che il MDB sia efficace sui tumori, compresi quelli del sangue, non può influire assolutamente su questa forma di anemia.

Anche la melatonina fa parte del MDB, la stessa melatonina si usa nell'insonnia, quindi il MDB funziona anche, per assurdo, sulle malattie del sistema nervoso?  (+ info)

1  2  3  4  5  

Lasciare un messaggio su 'anemia emolitica'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.