FAQ - ischemia miocardica
(Powered by Yahoo! Answers)

Devo preoccuparmi con un ECG da sforzo e ECO-stress con ischemia miocardica e una coronarografia negativa?


Facendo un'ECG da sforzo e un'ECO-stress mi e' stata diagnosticata un'ischemia miocardica. Il mio medico mi ha consigliato di fare una coronarografia che e' risultata negativa visto che le mie coronarie sono pulite. Al momento ho il colesterolo TOT 258 e le LDL 174 per cui prendo la statina tutte le sere e in piu' devo prendere a causa dell'esito dell'ECO, la cardioaspirina. Le mie analisi hanno riscontrato un'anemia mediterranea. Detto questo volevo sapere se devo preoccuparmi e per quale motivo esiste questa contraddizione nell' esito degli esami sopra descritti. Premetto di essere un tipo molto emotivo. Ringraziandovi in anticipo per la risposta porgo distinti saluti

Gambale Sergio
----------

Chi meglio del proprio medico di fiducia può rispondere a questa domanda?? Se non ti fidi di lui, puoi andare a chiedere un secondo parere.

Yahoo Answer, secondo me, non è il luogo adatto per queste problematiche.
Cosa fai? Un sondaggio? Ricordati che siamo tutti diversi: ciò che va bene alla maggioranza non è detto che vada bene per noi stessi!

Il tuo medico conosce tutta la tua storia clinica, un'altro medico sa quali sono i fattori di rischio, di conseguenza le domande da porti, ha le conoscenze mediche per valutare meglio la tua situazione.  (+ info)

ritmo sinusale, AQRS intermedio,ischemia miocardica subendocardiaca inferore laterale?


  (+ info)

ischemia miocardica non invalidante. esiste una cura farmacologica per fermarla?


Ischemia miocardica significa che una zona più o meno estesa del miocardio (muscolo cardiaco) soffre a causa di un insufficiente apporto di ossigeno ai tessuti.
Generalmente questa condizione è figlia di una patologia delle coronarie (arterie che portano sangue ossigenato al cuore). Le arterie coronarie possono in alcune situazioni ostruirsi e di conseguenza avere minor capacità di irrorare il tessuto cardiaco di loro competenza.
Una cura farmacologica per far REGREDIRE questa condizione non esiste. In base ai singoli casi si può decidere di PREVENIRE l'aggravamento della stenosi coronarica mediante l'utilizzo di appositi farmaci (cardioaspirina, nitrati, clopidogrel, statine ecc...)
L'unica modalità per GUARIRE (termine comunque poco appropriato per tale patologia) è eseguire una angioplastica o direttamente affrontare un intervento chirurgico per applicare un bypass. La scelta viene fatta dal medico di competenza in base alla condizione clinica del malato.
Spero di esserti stato utile,

Ciao  (+ info)

ischemia miocardica inducibile?


Sono stato sottoposto a coronarografia e procedura di PTCA con impianto di tre stents medicati Endeavor su D l.Negli esami ematochimici è risultato 266 mg/dl di colesterolo.
Assumo: Micardis plus 80-antacal 5-plavix-cardioaspirin 100-seacor-lansoprazolo-tamsulosin 0.4.
Chiedo spiegazioni a riguardo dell'intervento suddetto e se la terapia che assumo è adeguata.
Grazie. Mimmo
----------

hai avuto una APERTURA DELLE CORONARIE CHIUSE TRAMITE UN TUBICINO INTERNO CHE LE TIENE APERTE..LA TERAPIA VA BENIXXIMO .il PLAVIX LO DEVI ASSUMERE SOLO X QUALCHE MESE E POI DEVI SMETTERE...IN bocca al lupo-- (i miei sn medici e mi hanno detto questo) ciaoooooooooo  (+ info)

Aiutami serve urgente un neurologo bravo per consigli su Ischemia grazie?


Eccomi io non sono un neurologo ma me ne intendo e sono argomentato in questo campo...ti posso dire che è una malattia che coplisce soprattutto persone anziane..ti puo paralizzare e mmio nonno ci ha rimeso la vita mo di do spiegazioni piu scentifiche!:
'ischemia è una mancanza assoluta o parziale di sangue in un organo (per parziale si intende una differenza tra fornitura di sangue e la richiesta di sangue necessaria per la corretta ossigenazione del tessuto).
CIao ho cercato di metterti piu possibile di fronte a questa malattia!


'Ischemia Celebrale si ha quando la circolazione viene interrotta a causa di un’ostruzione del vaso, in questo caso un’arteria, che irrora il tessuto cerebrale. I trombi in questo distretto tendono a formarsi in vasi sanguigni danneggiati dall’aterosclerosi, cioè da depositi di sostanze grasse sulle pareti arteriose interne, che tendono a restringere il lume del vaso. Lo stesso risultato si verifica quando nel sistema circolatorio si forma un grumo di sangue, l’embolo, che viaggia nel flusso, si fissa nell’arteria cerebrale e, se sufficientemente grande, blocca la corrente sanguigna verso il cervello.
L’ischemia rende conto dell’85% degli ictus, una minoranza di casi è invece attribuibile a emorragia, e per quanto meno comune è più frequentemente fatale. Quando un vaso sanguigno del cervello si rompe il sangue si riversa nei tessuti cerebrali circostanti danneggiando le cellule. Tutte le aree cerebrali che si trovano oltre l’emorragia non ricevono più sangue e subiscono lo stesso danno dell’ictus ischemico. La causa più comune dell’emorragia intracerebrale è la pressione alta, l’ipertensione, infatti, rende le arterie cerebrali fragili e suscettibili a rotture o incrinature.
Torna all'inizio della Pagina

L'ischemia può anche essere descritta come inadeguato flusso sanguigno verso una parte del corpo, causata da una costrizione o ostruzione dei vasi sanguigni. L'ischemia del muscolo cardiaco produce l'angina pectoris.

Questo può essere dovuto a:

* Tachicardia (battito del cuore eccessivamente rapido)
* aterosclerosi (placche lipidiche che ostruiscono il lume delle arterie)
* ipotensione (bassa pressione sanguigna, p.es. in shock settico, infarto)
* tromboembolia (coaguli di sangue)
* eccessiva compressione di vasi sanguigni, p.es. a causa di un tumore
* corpi estranei nella circolazione (p.es. liquido amniotico in caso di embolia da liquido amniotico)

Poiché l'ossigeno è principalmente legato all'emoglobina nei globuli rossi, l'insufficiente afflusso di sangue rende i tessuti ipossici o, in caso di mancanza completa di ossigeno, anossici. Questo può causare la necrosi e la morte della cellula.

I tessuti particolarmente sensibili all'inadeguato afflusso di sangue sono: cuore, reni, cervello. L'ischemia cerebrale, per esempio dovuta a traumi, causa l'innesco di un processo chiamato cascata ischemica in cui enzimi proteolitici e altre sostanze chimiche tossiche possono danneggiare e uccidere il tessuto cerebrali

Fortunatamente non tutte le ischemie cerebrali lasciano danni permanenti. Dipende molto dal luogo del cervello in cui si è verificata e soprattutto per quanto tempo i tessuti sono rimasti privi di ossigeno.
A volte, con le cure giuste e un'opportuna fisioterapia si riesce a riprenderci completamente  (+ info)

Quando si viene colpiti da ischemia può avere disturbi mentali gravi?


L'ischemia è una mancanza assoluta o parziale di sangue in un organo.
Essa può anche essere descritta come inadeguato flusso sanguigno verso una parte del corpo, causata da una costrizione o ostruzione dei vasi sanguigni.
Poiché l'ossigeno è principalmente legato all'emoglobina nei globuli rossi, l'insufficiente afflusso di sangue rende i tessuti ipossici o, in caso di mancanza completa di ossigeno, anossici. Questo può causare la necrosi e la morte della cellula.
I tessuti particolarmente sensibili all'inadeguato afflusso di sangue sono: cuore, reni, cervello. L'ischemia cerebrale, per esempio dovuta a traumi, causa l'innesco di un processo chiamato cascata ischemica in cui enzimi proteolitici e altre sostanze chimiche tossiche possono danneggiare e uccidere il tessuto cerebrale.  (+ info)

Riabilitazione Ischemia: qualcuno di voi conosce le seguenti cliniche: Hildebrand e Cardinal Ferrari ?


Mio padre è stato colpito da ischemia celebrale. Vorrei sapere se avete qualche informazioni in più rispetto a queste due cliniche.
La prima si trova in Svizzera, ed è la clinica dove è stato riabilitato Umberto Bossi. La seconda si trova a Parma.
Qualsiasi info o esperienza passata, sarà utilissima.
Grazie in anticipo
----------

la clinica Hildebrand è ottima specialmente per queste malattie, ti metto il link

http://www.clinica-hildebrand.ch/

e faccio tanti auguri a tuo padre
e se hai bisogno chiedi pure io ci abito vicino  (+ info)

secondo voi che conseguenze puo portare la calcificazione dell'aorta e ischemia ad un ventricolo?


in una persona di 81 anni oltre alla cattiva circolazione del sangue e quindi all'arteriosclerosi, e il colesterolo cattivo a 100 in una persona diabetica
----------

Le calcificazioni dell'aorta non sono molto preoccupanti, sono legate all'aterosclerosi, l'ipercolesterolemia ed il diabete sono fattori predisponenti per l'infarto del miocardio, e l'ischemia se perdura troppo nel tempo evolve in necrosi, cioè nella morte del tessuto (infarto)  (+ info)

Secondo voi qual' è il miglior ospedale di Milano e provincia x curare ischemia cerebrale ?


Ciao Non è,senza ombra di dubbio,l'Istituto Neurologico "Besta".Alessandro.  (+ info)

come comportarsi di fronte a casi di ischemia cerebrale?


Due giorni fa mia nonna (92 anni di età) ha contratto un' ischemia celebrale cn i seguenti sintomi:problemi di orientamento,problemi di linguaggio,debolezza e la cosa che piu mi ha scioccato problemi di linguaggio.Premetto che fino a quel momento conduceva una vita tranquilla.senza nessun problema,svolgeva tranquillamente qualsiasi tipo di mansione casalinga.
la mia domanda nn è rivolta ai rimedi medici che già abbiamo intensione di adottare nei suoi riguardi...tuttavia a come e se è possibile umanamente aiutarla a recuperare la parola innanzitutto; e ad alleviare gli altri sintomi sopra citati.
Grazie.
----------

Purtroppo ischemia celebrale provoca qualche danno anche permanente, con il tempo alcuni problemi si risolvono anche se non del tutto. Puoi aiutare la nonna parlandoli e stimolarla verbalmente, la debolezza e normale bisogna assicurarsi che non stia sdraiata sempre nella medesima posizione in quanto nei soggetti anziani possono sorgere le piaghe ( decubito) quindi bisogna cambiare posizione tante volte.
Deve seguire un piano di riabilitazione presso la neurologia.  (+ info)

1  2  3  4  5  

Lasciare un messaggio su 'ischemia miocardica'


Non valuta né garantisce l'accuratezza dei contenuti di questo sito web. Fai click qui per la clausola completa di garanzia da eventuali responsabilità.